OmniAuto.it

31 gennaio 2016

Auto rubate e auto con targa estera: la fanno franca perché le telecamere non sono collegate al database ministeriale

Telecamere in Italia: è polemica

Telecamere in Italia: è polemica

Auto rubate e auto con targa estera: la fanno franca perché le telecamere non sono collegate al database ministeriale. A lanciare l’allarme è PoliziaMunicipale.it, il portale di riferimento per la Polizia locale. Infatti, le auto rubate e le auto con targa estera possono essere beccate dagli occhi elettronici: autovelox (che individua la velocità istantanea, in un punto), Tutor (che becca anche la velocità media), varchi elettronici delle Zone a traffico limitato (Ztl). Ma quelle telecamere funzionano solo per le auto regolari degli italiani: leggono la targa, si collegano a un database, e la multa (per eccesso di velocità o per ingresso irregolare nella Ztl) arriva a casa del proprietario … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 09:49


Nessun commento Leggi tutto


25 gennaio 2016

Petrolio impazzito: perché? Speculazioni

 

Petrolio: fortissime speculazioni

Petrolio: fortissime speculazioni

Dopo il clamoroso crollo delle quotazioni, il mercato petrolifero sembra aver guadagnato una relativa stabilità che per molti segna un nuovo punto di equilibrio. Il petrolio corre con un +15% in due sedute alla fine della scorsa settimana. Ma Avvenia lancia l’allarme. Secondo la società leader nel campo della sostenibilità ambientale e dell’efficienza energetica, infatti, si tratta solo di speculazione.

“I mercati sono entrati nel regno dell’irrazionalità”, spiega l’ingegnere Giovanni Campaniello, fondatore e amministratore unico di Avvenia, che non ha dubbi che il petrolio abbia ormai smesso di rispondere alle dinamiche di domanda e offerta. Secondo gli analisti di Avvenia non esistono dunque motivi diversi dalla speculazione per spiegare perché il prezzo del greggio … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 22:29


Nessun commento Leggi tutto


17 gennaio 2016

Guida senza patente: il balordo nullatenente ringrazia il Governo Renzi

L'insicurezza stradale del Governo Renzi

L’insicurezza stradale del Governo Renzi

Non male il più recente colpetto del Governo Renzi. Ha depenalizzato la guida senza patente. Intesa come guida con patente mai conseguita, oppure sospesa, o revocata. Ma chi mai andrebbe in giro senza poterlo fare, ossia senza il documento fondamentale? Risposta: il balordo nullatenente, che non ha più nulla da perdere. Una volta, prima dell’idea geniale del Governo, c’è la denuncia di reato, e il potere deterrente della regola era intatto; in più, col reato, si pagavano anche 2.257 euro di multa. Adesso, con la trovata degli uomini di Renzi, scatta solo l’illecito. Con sanzione di 5.000 euro. Ma a un balordo nullatenente, cosa gliene frega dell’illecito? Zero. … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 19:01


1 commento Leggi tutto


4 gennaio 2016

Truffe Rca: l’Ivass contro i comportamenti opportunistici delle compagnie assicuratrici

 

Rc auto: regna la confusione

Rc auto: regna la confusione

Questa è bella. Le  compagnie assicuratrici ci ripetono in modo ossessionante che le frodi Rca fanno schizzare in alto i prezzi delle polizze. Si va dai tamponamenti inventati ai colpi di frusta inesistenti, fino ai rimborsi gonfiati: un guaio che attanaglia soprattutto il Sud, specie Napoli e Caserta. Le truffe: ecco il cancro della Rca italiana. Ma poi, un giorno, arriva l’Ivass, l’Istituto di vigilanza sulle assicurazioni, che fa crollare il castello di carta. Sentite un po’ cosa ha detto l’Authority il 30 dicembre 2015. Nel silenzio generale dei mass media. Perché quando si parla di frodi, si fa un titolo a effetto; se si ragiona su meccanismi più … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 18:42


Nessun commento Leggi tutto


27 dicembre 2015

Smog: 5 milioni di euro ai Comuni. Soldi spesi male

 

Smog terrificante

Smog terrificante

A Milano e Roma non si respira. In altre città, i veleni nell’aria uccidono. È la Caporetto dei Comuni, che in passato ci dicevano “Meno smog grazie alle nostre iniziative sulla mobilità” e oggi dicono: “Colpa del meteo”. Quindi, se non piove, allora si muore di smog. Non è colpa loro. Una deresponsabilizzazione degna di un asilo. E invece stiamo a parlare dei nostri sindaci. Adesso, cntro l’emergenza smog si mobilita il Governo. Sul fronte dei finanziamenti, per far fronte alla situazione incentivando la mobilità alternativa all’auto, il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti ha spiegato che il fondo creato con una dotazione pari a 5 milioni di euro potrà anche essere rifinanziato “per dare ai … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 18:01


Nessun commento Leggi tutto


22 dicembre 2015

Il sito www.lis.aci.it: poco utile

 

Nasce il sito degli incidenti

Nasce il sito degli incidenti

Nasce www.lis.aci.it, il portale realizzato dall’ACI, liberamente accessibile a tutti gli utenti, dedicato alla consultazione dei dati annuali relativi agli incidenti stradali e alla loro localizzazione sulla rete viaria principale. Nel nuovo portale ACI sono contenute due tipologie di dati: i dati statistici degli incidenti stradali consultabili a livello di unità amministrativa: Italia, Regioni, Province; i focus delle statistiche sulla rete viaria principale, cioè su autostrade (comprese tangenziali, raccordi, diramazioni e trafori), strade di interesse nazionale e tutte le strade regionali e provinciali precedentemente gestite dall’Anas. Ci sono tavole, grafici, tabelle. Menù a tendina. Sottosezioni.

Chi non sa niente di incidenti stradali, entrando in www.lis.aci.it si sente Alice nel paese … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 21:26


Nessun commento Leggi tutto


20 dicembre 2015

Disegno legge Stabilità 2016: nuovo Codice della Strada, modifiche pericolose

 

Codice della Strada: caos Italia

Codice della Strada: caos Italia

Il 19 dicembre 2015, la Camera ha approvato il Disegno di legge C 3444-A (Disegno legge Stabilità 2016), che ora passa al Senato per l’approvazione finale. Nel corso dell’ultima seduta l’aula ha approvato alcuni emendamenti. Cosa cambia per il Codice della Strada?

1) La contestazione differita in caso di violazioni della revisione, dell’assicurazione e della massa complessiva a pieno carico accertate con dispositivi o apparecchiature di rilevamento. Autovelox e Tutor potranno dare la caccia a chi non è in regola con Rca e revisione. Le telecamere inquadrano la targa, trasmettono i dati a un cervellone elettronico, questo mette il naso nel database alimentato da assicurazioni e Motorizzazione, e se l’automobilista … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 09:36


Nessun commento Leggi tutto


7 dicembre 2015

C’è sempre una bella scusa per alzare le tariffe Rc auto

 

Rca, guai in vista

Rca, guai in vista

Calano gl’incidenti per via della crisi, si abbassano i risarcimenti, la Legge fatta dal Governo Monti sulle lesioni da colpo di frusta ammazza i rimborsi: e allora, le tariffe Rc auto scendono in maniera consistente? Niente da fare. A dimostrazione che serve un’autorità di controllo affinché i colossi assicurativi (si spartiscono la torta della Rca) si facciano davvero concorrenza. Non solo: adesso l’Ania (la Confindustria delle assicurazioni) passa all’attacco sul fronte lesioni.

“Nel mese di novembre, Insurance Europe (la Federazione degli assicuratori europei) ha pubblicato il Rapporto ‘European Motor Insurance Markets’ con l’analisi e gli andamenti tecnici della Rc auto nei Paesi europei”, spiega l’Ania. “I dati indicano che tra il 2005 … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 15:47


Nessun commento Leggi tutto


28 novembre 2015

Disegno legge concorrenza: norme illegali sulla Rca, tutto quello che il Senato non ha bisogno di sapere

Ddl concorrenza: al Senato

Ddl concorrenza: al Senato

Il disegno legge concorrenza, così come passato dalla Camera al Senato, è un insieme di regole molto valide. Almeno per quanto riguarda la Rc auto. Perché avvantaggia l’assicurato. Sono norme a favore della concorrenza e della libertà: vedi qui. Ma alle assicurazioni non piacciono: volevano la versione originaria del ddl concorrenza. Che prevedeva due punti fissati nel contratto Rca.

Primo. Riparazione in forma specifica. Dopo un incidente, il danneggiato doveva andare dal carrozziere convenzionato con la compagnia. Così da tagliare fuori i carrozzieri indipendenti e regalare il mercato della riparazione Rca alle assicurazioni, ancora più di quanto oggi sia.

Secondo. Divieto di cessione di credito. Il danneggiato non poteva cedere il credito (vantato verso … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 21:47


Nessun commento Leggi tutto


Domanda all’Ivass: se i prezzi Rca sono imposti alle compagnie assicuratrici, come fanno queste ad alzarli?

 

Rc auto, mistero d'Italia

Rc auto, mistero d’Italia

Il disegno legge concorrenza prevede la Tariffa Unica Rca. In due parole, il guidatore virtuoso del Sud viene premiato, gli si dà sostanzialmente la stessa Rca di quello del Nord. oggi invece, siccome al Sud ci sono più incidenti e frodi, l’automobilista del Meridione paga una tariffa enorme. Anche se è virtuoso, non causa sinistri.

Le norme sono due.

Uno. L’obbligo da parte delle compagnie di accordare, al cliente che faccia installare sul suo veicolo una scatola nera o un etilometro o che assoggetti a ispezione il suo veicolo, uno sconto non inferiore a una percentuale fissata in via amministrativa dall’Ivass (Istituto di vigilanza sulle assicurazioni), maggiore nelle regioni a più alta sinistrosità; … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 21:21


Nessun commento Leggi tutto


Post Vecchi »