it.motor1.com

16 settembre 2018

Ma quali gilet catarifrangenti: bufala

 

Il gilet delle bufale

Il gilet delle bufale

Negli scorsi giorni, sono morte diverse persone in circostanze analoghe: sono scese dall’auto dopo un incidente, per poi essere travolte. Il web ribolle di bufale, originate da un noto quotidiano. Facciamo chiarezza.

1) Il Codice della Strada impone l’obbligo di indossare giubbotti o bretelle rifrangenti in due situazioni: durante le operazioni di presegnalamento (con il triangolo) del veicolo fermo o dell’ingombro sulla carreggiata; in caso di sosta del veicolo o l’ingombro della carreggiata (quando ricorre l’obbligo di collocare il triangolo) e per la sosta sulle corsie d’emergenza o sulle piazzole di sosta. Pertanto, il gilet non è da indossare sempre e comunque.

2) Se l’autista ha indossato il giubbotto, l’obbligo non vale anche … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 17:45


Nessun commento Leggi tutto


12 settembre 2018

Strage bus Irpinia: partita ancora aperta

 

Il bus precipitato a luglio 2013

Il bus precipitato a luglio 2013

Ricordate la strage del bus in Irpinia? Risale a luglio 2013: un bus cadde dal viadotto Acqualonga dell’A16 (40 morti), su un tratto gestito da Autostrade per l’Italia. Adesso arriva una seconda perizia che accusa il gestore: la barriera laterale di cemento avrebbe dovuto reggere l’urto del pullman. Invece, secondo la concessionaria, la struttura ha svolto il proprio compito, e quindi il gestore non ha responsabilità. La stessa linea tenuta da Autostrade per l’Italia per la strage del ponte Morandi. In un caso come nell’altro, l’ultima parola spetterà ai giudici, che dovranno valutare le varie perizie, quelle di parte incluse.

In merito ad Acqualonga, i periti di di … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:26


Nessun commento Leggi tutto


26 agosto 2018

A14 Bologna-Taranto: quali alternative

 

Un'estate di fuoco per la viabilità

Un’estate di fuoco per la viabilità

Controesodo infernale, con code, sulla A14 Bologna-Taranto: è stato chiuso il tratto tra Fermo e Grottammare verso Pescara, per consentire i lavori di ripristino di un incidente avvenuto nella galleria Grottammare. Al momento si registrano 3 km all’uscita obbligatoria di Fermo, Civitanova Marche chiusa in direzione sud per evitare che aumenti il traffico a ridosso del tratto chiuso. Per chi proviene da Bologna e viaggia in direzione Pescara si consiglia di percorrere la A1 Milano-Napoli e successivamente la A24 Roma-Teramo, oppure, è possibile uscire a Cesena sulla A14 e percorrere la E45 fino ad Orte, per poi riprendere la A1 in direzione Roma e successivamente la A24 Roma-Teramo. … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 18:54


Nessun commento Leggi tutto


16 agosto 2018

Psicosi ponte Morandi: l’automobilista italiano ha paura di viaggiare

 

Ponte Morandi: inferno

Ponte Morandi: inferno

Può una delle più gravi stragi stradali di ogni epoca condizionare il futuro? Sì. Lo dimostrano i social. Tutto nasce da quel che era il viadotto Polcevera di Genova sull’autostrada A10 (su un tratto gestito da Autostrade per l’Italia): attraversava il torrente fra i quartieri di Sampierdarena e Cornigliano. Progettato dall’ingegnere Riccardo Morandi, venne costruito fra il 1963 e il 1967 dalla Società Italiana per Condotte d’Acqua: ecco perché è detto ponte Morandi. Il 14 agosto 2018 un tratto del ponte più uno dei tre piloni sono crollati. Il bilancio è per ora infernale: 38 morti, 15 feriti di cui 9 in codice rosso, una ventina di dispersi, 600 sfollati per paura che … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 16:42


Nessun commento Leggi tutto


14 agosto 2018

Crollo viadotto sull’A10, interrogazione in Senato: 7 punti da paura

 

Incubo infernale

Incubo infernale

Sentiamo anzitutto Autostrade per l’Italia: “In relazione al crollo di parte del viadotto Polcevera sull’A10, Autostrade per l’Italia comunica che sulla struttura – risalente agli anni ‘60 – erano in corso lavori di consolidamento della soletta del viadotto e che, come da progetto, era stato installato un carro-ponte per consentire lo svolgimento delle attività di manutenzione. I lavori e lo stato del viadotto erano sottoposti a costante attività di osservazione e vigilanza da parte della Direzione di Tronco di Genova. Le cause del crollo saranno oggetto di approfondita analisi non appena sarà possibile accedere in sicurezza ai luoghi”.

Ma intanto, quali ipotesi si possono fare? Sarebbe stato un cedimento strutturale a provocare il crollo di parte … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 20:09


Nessun commento Leggi tutto


5 agosto 2018

La misteriosa telecamera fissa e in automatico che sa tutto della tua auto: come fa se non c’è il decreto di omologazione?

Misteri estivi

Misteri estivi

Leggo su paludati quotidiani che ora c’è una nuova super telecamera fissa: lavora in automatico. Sarebbe una novità di agosto 2018. Farebbe 3 cose: uno, vede la tua velocità; due, vede se hai pagato il bollo auto; tre, vede se hai pagato la Rca.

Sulla velocità, niente da dire. Il Codice della Strada consente di usare tutte le telecamere che vuoi (purché omologate), per beccare chi viaggia troppo veloce. L’autovelox ne è un esempio. Autovelox che va anche tarato, come minimo una volta l’anno.

Sul bollo auto, nutro qualche dubbio. Il bollo è una tassa regionale; la telecamera dovrebbe collegarsi a un database centrale che raccoglie tutti i bolli. Mi domando se esista una banca dati aggiornata … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:31


Nessun commento Leggi tutto


15 luglio 2018

DriveNow: car sharing settimanale? Occhio alle clausole

 

DriveNow per una settimana

DriveNow per una settimana

DriveNow molto attiva a luglio. La società di car sharing fondata nel 2011 come joint venture, e dal 9 marzo 2018 è interamente controllata dal Gruppo BMW, mette a disposizione veicoli premium (BMW e MINI) presi e restituiti ovunque all’interno di un’area di business definita.

Oltre 1.000.000 di clienti registrati trovano e prenotano veicoli attraverso l’app DriveNow, che permette di utilizzare il servizio su tutte le città in cui il servizio è attivo. DriveNow, con una flotta di 6.000 veicoli, è presente a Monaco, Berlino, Duesseldorf, Colonia, Amburgo, Vienna, Londra, Copenaghen, Stoccolma, Bruxelles, Milano, Helsinki e Lisbona. A Milano (500 vetture tra BMW e MINI), in vista delle imminenti partenze delle vacanze, DriveNow … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 16:42


Nessun commento Leggi tutto


8 luglio 2018

Evasione assicurativa: solo lo strascico stana i codardi

 

Evasore Rca fa rima con pirata

Evasore Rca fa rima con pirata

Un evasore assicurativo è un potenziale pirata assassino: guida senza Rca e, se causa un incidente, è portato a scappare. Spesso pure pieno di alcol e droga, senza patente né revisione. In Italia (già massacrata da sinistri mortali), il fenomeno è da incubo: 2,8 milioni di auto senza Rca. Come stanare questi codardi?

Premessa: stando all’Ania (Associazione delle assicurazioni), il fenomeno dell’evasione assicurativa nell’ambito della Rc auto determina effetti patologici sul sistema dell’assicurazione obbligatoria causando, oltre a mancati introiti a favore delle imprese assicuratrici, anche maggiori costi in capo al Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada che è chiamato a coprire gli oneri per i risarcimenti … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 18:55


Nessun commento Leggi tutto


5 luglio 2018

Sequestro dello smartphone in Italia a chi guida: mezza bufala

 

Guida e smartphone in mano: allarme

Guida e smartphone in mano: allarme

Causi un incidente grave forse con lo smartphone in mano e te lo sequestrano: obiettivo della Polizia, capire se impugnavi il cellulare, ti ha distratto e sei punibile in modo severo (scatta l’omicidio stradale). È vera questa notizia che si legge sul web? No: è una bufala a metà. Infatti, il sequestro del telefonino non scatta in Italia, in tutte le città. Ma solo a Torino e in Friuli-Venezia Giulia. Qui è appena arrivata un’importante novità.

Come dice correttamente PoliziaMunicipale.it, riferendosi al Friuli-Venezia Giulia, l’autista coinvolto in un grave incidente stradale dovrà prontamente collaborare con gli organi di polizia esibendo cellulari, tablet e ogni altro dispositivo reperibile nell’abitacolo … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 01:50


Nessun commento Leggi tutto


24 giugno 2018

Incubo lavori stradali: siamo fermi

Lavori stradali, andiamo malissimo

Lavori stradali, andiamo malissimo

La prolungata assenza di lavori di manutenzione delle nostre strade ha ormai raggiunto un punto di non ritorno. Dopo un 2017 in cui i consumi di asfalto (conglomerato bituminoso) si sono confermati al minimo storico (da tre anni intorno ai 23 milioni di tonnellate contro i 45milioni del 2006), nei primi 5 mesi del 2018 gli indicatori sono addirittura peggiorati evidenziando una contrazione dell’11,8%. A essere più a rischio sono le arterie comunali dove le Amministrazioni stanno correndo ai ripari moltiplicando le limitazioni alla circolazione e della velocità. La fotografia di una rete stradale ridotta a un vero e proprio “groviera” emerge dalla nuova analisi trimestrale effettuata dall’Associazione SITEB – Strade Italiane … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 16:07


Nessun commento Leggi tutto


Post Vecchi »