OmniAuto.it

7 dicembre 2017

Auto rubate: videosorveglianza Polizie locali negata

 

Topi d'auto, piaga nazionale

Topi d’auto, piaga nazionale

La tecnologia è preziosa per stroncare il fenomeno delle auto rubate in Italia. I numeri non li citiamo, perché hanno un valore molto relativi: spesso non c’è denuncia al Sud Italia, in quanto il proprietario che abita a Napoli, Caserta e in altre città a rischio furti sa che verrà contattato dai ladri. Costoro chiedono un riscatto, che spesso viene pagato. Ma il guaio è che la tecnologia viene usata solo parzialmente. L’allarme lo lancia Antonio D’Agostino: componente del Consiglio nazionale Cisl Polizie Locali. Sentiamo.

Che cosa possono fare le Polizie Locali contro i ladri d’auto?
“Diversi comandi di Polizia Locale si sono dotati, negli ultimi tre anni, di sistemi di videosorvegelianza attiva​, … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 18:21


Nessun commento Leggi tutto


3 dicembre 2017

Mobileye sulla flotta italiana di Bayer: per la sicurezza stradale

 

Mobileye, il futuro

Mobileye, il futuro

Prendi Bayer: un’azienda globale operante in settori come salute e agricoltura. Ci aggiungi  Mobileye, recentemente acquistata dal colosso americano Intel per 15,3 miliardi di dollari, forte di una presenza nel 70% delle Case automobilistiche con i suoi sistemi anticollisione. Ed ecco che cosa nasce dal cocktail: Bayer, che opera in Italia con una flotta di oltre 1.200 veicoli, ha scelto i sistemi anticollisione ADAS Mobileye Serie 6 per garantire maggiore sicurezza alla guida dei propri dipendenti assegnatari di auto aziendali. Mobileye è uno dei protagonisti delle tecnologie per la sicurezza attiva dei veicoli nonché di guida autonoma. La società dal 2009 è presente in Italia con un suo distributore FleetCompare, che ha supportato … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 14:21


Nessun commento Leggi tutto


26 novembre 2017

Settore auto: 4 minacce online degli hacker contro il settore automotive nel 2018

Auto: pericolo hacker

Auto: pericolo hacker

Ci sono due modi per parlare delle minacce online rivolte al settore automotive. La prima è sparare a casaccio, disquisendo di hacker che compiono miracoli. L’altra è sentire che cosa dice un’autorità in materia, un’azienda che di mestiere combatte gli hacker: Kaspersky. Seguiamo la seconda. Partendo da una premessa: i veicoli diventano sempre più connessi e incorporano tecnologie sempre più intelligenti che li rendono più efficienti, confortevoli e sicuri. Entro il 2020, il 98% di tutti i veicoli sarà connesso a Internet. Questo rende l’automotive un settore competitivo e in rapida evoluzione, un “luogo di caccia” perfetto per i criminali informatici: vedi qui.

Secondo gli esperti di Kaspersky Lab, nel 2018, le principali minacce … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 18:16


Nessun commento Leggi tutto


19 novembre 2017

Auto elettrica: regolamenti edilizi per le colonnine di ricarica

Il futuro

Il futuro

Entro il 31 dicembre 2017, tutti i Comuni devono adeguare i regolamenti edilizi prevedendo che i nuovi edifici (residenziali e no, sopra i 500 metri quadri, tranne gli edifici pubblici) siano predisposti per l’allaccio di infrastrutture elettriche per la ricarica dei veicoli. E senza tale allaccio il permesso di costruire non potrà essere rilasciato. Lo segnala Poliziamunicipale.it.

L’obbligo si riferisce a: edifici non residenziali di nuova costruzione di superficie superiore a 500 metri quadri; edifici residenziali di nuova costruzione con almeno 10 unità abitative; fabbricati già esistenti sottoposti a ristrutturazione edilizia di primo livello.

Le infrastrutture di ricarica devono permettere la connessione di una vettura per ogni parcheggio coperto o scoperto o per ciascun box per auto … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 17:26


Nessun commento Leggi tutto


14 novembre 2017

Sicurezza urbana integrata e videosorveglianza: corso-convegno il 28 novembre 2017

Convegno di notevole importanza

Convegno di notevole importanza

Si chiama decreto legge sulla sicurezza urbana 14/2017 e aumenta la necessità di potenziare il controllo del territorio. In che modo? Coi sistemi elettronici intelligenti. Un esempio è dato dalla telecamera che legge la targa dell’auto si collega a un database e scopre se la vettura sia in regola con Rca e revisione, e se non sia stata oggetto di furto o non sia stata utilizzata per commettere crimini. A tal fine, urge l’integrazione dei sistemi di videosorveglianza per monitorare le piazze e gli eventi aggreganti.

Si tratta di questioni complesse, che richiedono il massimo e totale rispetto della privacy dei cittadini: l’unico obiettivo è migliorare la sicurezza. Coi sindaci in prima … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 21:33


Nessun commento Leggi tutto


5 novembre 2017

Rc auto con scatola nera, 3 problemi per gli automobilisti

 

Dinamica incidenti: sempre complessa

Dinamica incidenti: sempre complessa

La legge del 4 agosto 2017, numero 124, ossia la legge annuale per il mercato e la concorrenza. (Gazzetta Ufficiale Serie Generale 189 del 14 agosto 2017) modifica il Codice delle Assicurazioni: “Quando uno dei veicoli coinvolti in un incidente risulta dotato di un dispositivo elettronico che presenta le  caratteristiche tecniche e funzionali […], le risultanze del dispositivo formano piena prova, nei  procedimenti civili, dei fatti a cui esse si riferiscono, salvo che la parte contro la quale sono state prodotte dimostri il mancato funzionamento o la manomissione del predetto dispositivo.  Le medesime risultanze sono rese fruibili alle parti”.

Parliamo quindi di scatola nera, che registra la dinamica degli incidenti e, in … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 17:36


Nessun commento Leggi tutto


31 ottobre 2017

Taratura autovelox in autodromo: il dietrofront del ministero dei Trasporti

 

Autovelox: no taratura? Multe nulle

Autovelox: no taratura? Multe nulle

Bizzarra vicenda quella della taratura degli autovelox. Il ministero dei Trasporti, con il parere 6169 dell’11 ottobre 2017, era perentorio: gli strumenti mobili per il controllo della velocità dei veicoli devono essere verificati ogni anno in un autodromo con mezzi che sfrecciano fino alla velocità di 230 km/h. Altrimenti non può essere rilasciato il certificato periodico di corretta taratura. Come spiega Poliziamunicipale.it, la questione della taratura periodica degli strumenti autovelox è stata chiarita definitivamente dalla Corte costituzionale con la sentenza 113 del 18 giugno 2015. Non è ragionevole pensare che uno strumento elettronico per il controllo della velocità possa essere utilizzato a distanza di anni senza alcun controllo tecnico … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 15:44


Nessun commento Leggi tutto


22 ottobre 2017

Aldo Ferrara (Ergam): “Smog, urge una politica industriale dei carburanti puliti”

 

Smog, disastro Italia

Smog, disastro Italia

A Milano, Torino e in altre città italiane non si respira: un allarme smog più alto che mai. A tale proposito, sentiamo uno dei numeri uno sulle tematiche ambientali: Aldo Ferrara. Che è professore di malattie respiratorie dell’Università di Siena, ma anche Executive Manager dell’Ergam (European research group on automotive medicine), nonché autore di “Fisiologia clinica alla guida” (Piccin Ed. 2015).

Professor Ferrara, lei parla di morti evitabili. Perché?
“Abbiamo già denunciato che le emissioni di anidride carbonica (CO2) sono ben poca cosa rispetto le emissioni di gas tossici e nocivi come gli ossidi di azoto e di anidride solforosa. In particolare, oltre 36.000 morti in Italia ogni anno si potrebbero evitare se fosse stata … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:05


Nessun commento Leggi tutto


15 ottobre 2017

Autovelox, una sentenza pesante contro gli automobilisti

Autovelox, quali regole

Autovelox, quali regole

L’autovelox deve essere segnalato bene. Ma se lo strumento non risulta ben visibile e l’informativa è ambigua spetta all’automobilista rappresentarlo e documentarlo al giudice di pace per ottenere l’annullamento della multa. Lo ha chiarito la Cassazione, sezione seconda civile, con l’ordinanza 23566 del 9 ottobre 2017, come evidenzia poliziamunicipale.it. Un Comune della Costa sarda ha installato due autovelox fissi che hanno accertato numerose infrazioni. Alcuni utenti stradali hanno proposto ricorso con successo al giudice di pace evidenziando lacune nell’informativa obbligatoria stradale. E il tribunale in sede d’appello ha confermato questo indirizzo. I giudici però sono di contrario avviso. Perché?

Innanzitutto perché le dimensioni dei cartelli stradali sono specificate dal decreto ministeriale 15 agosto 2007. … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 16:02


Nessun commento Leggi tutto


8 ottobre 2017

Guardrail, tre obblighi per Comuni e gestori delle strade: lo dice la Cassazione

 

Guardrail, in teoria dovrebbero aiutare...

Guardrail, in teoria dovrebbero aiutare…

In tema di sicurezza stradale e guardrail, è in atto una guerra fra gestori delle strade e automobilisti: i primi scaricano il più possibile le responsabilità degli incidenti sui guidatori, così da non pagare i danni; gli altri spendono fior di quattrini per vedersi riconosciuti gli indennizzi in tribunale. Si arriva perfino in Cassazione, come accaduto di recente: sentite qui che stangate ai gestori sui guardrail (sentenza 22801/2017).

1) La funzione della predisposizione della barriera laterale è quella di diminuire la pericolosità del tratto stradale ove essa è collocata: questa funzione si esplica delimitandone prima di tutto visivamente il bordo, offrendo una resistenza all’eventuale impatto dei veicoli e offrendo anche … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 17:12


Nessun commento Leggi tutto


Post Vecchi »