OmniAuto.it

Archivio di aprile 2010 (40 articoli)

30 aprile 2010

Posta elettronica certificata: PECcato che magari è un boomerang per l’automobilista

Un PECcato non aprire la PEC?

Pec: no ai boomerang!

Noi di Automobilista.it abbiamo un serio dubbio: che tutto sommato questa famosa Posta elettronica certificata serva a tutti, ma non a chi ha un’auto. Anzi, potrebbe addirittura essere deleteria per gli automobilisti. Magari se gli addetti del ministero ci leggono, sapranno dare risposte nei commenti.

Il nostro timore, infatti, è che un automobilista, una volta ottenuta questa Posta elettronica certificata, sia poi “costretto” a leggere le mail con una certa frequenza. O comunque sia “obbligato” a non lasciare morire lì la Pec, come fosse un indirizzo di posta qualsiasi. Volete un esempio di boomerang? Seguiteci in basso.

Se ricevete una multa nella cassetta delle lettere, avete 60 giorni per pagarla. Ma … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:36


6 commenti Leggi tutto


29 aprile 2010

Nuovo Codice della strada: test antidroga per chi consegue o per chi rinnova la patente? C’è una bella differenza

2176283_b3aa1ee6ed

Droga test, forse ci siamo

Fra le innumerevoli norme che potrebbero entrare in vigore col nuovo Codice della strada, c’è anche il test antidroga per chi consegue la patente. Il caso più semplice è il 18enne che, per ottenere la licenza di guida, si sottopone alla prova tossicologica. Molti quotidiani parlano di test per i neopatentati: ma che vuol dire? Nulla. È una bufala. Cosa fai, fermi uno e gli fai il test perché intuisci che è un neopatentato? Sottoponi ogni tre mesi un neopatentato a un test?

La verità è un’altra: nessuno sa se il test antidroga verrà effettuato anche su chi rinnova la patente. C’è una bella differenza rispetto alla prima versione (test per chi consegue la … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 02:59


2 commenti Leggi tutto


28 aprile 2010

Posta elettronica certificata: PECcato che non funziona

PECcato, riprova: sarai più fortunato

PECcato, riprova: sarai più fortunato

Adorabile Italia. Ineguagliabile Paese. Siamo riusciti pure a non far funzionare la PEC, Posta elettronica certificata, un sistema di posta elettronica con valenza legale: garantisce  l’avvenuta spedizione e ricezione del messaggio. In teoria, sarebbe utile anche all’automobilista: ricorsi, richieste all’Aci, pratiche burocratiche.

Ieri l’abbiamo provata, ma c’è stato un blocco delle Rete: vedi in foto il messaggio che appariva. Mi dicono dalla regìa che sia normale: tante connessioni dovute alla curiosità. Capisco. Com’era normale spendere una botta di miliardi per Italia.it, portale nazionale del turismo, che poi s’è rivelato un flop…

di Ezio Notte @ 07:12


1 commento Leggi tutto


27 aprile 2010

Un po’ di sano razzismo alla rovescia: quando i Comuni del Nord Italia si associano per truccare i semafori

Giallo velenoso

Giallo velenoso

Via ansa. Sindaci e comandanti di Polizia municipale indagati: chiusa dal Pm di Milano l’inchiesta sui semafori truccati. Gare d’appalto pilotate in 35 Comuni: solo a Segrate, multe per 2,4 milioni di euro. Una mostruosità. La Guardia di finanza ha notificato l’avviso di chiusura indagini a 38 persone. L’accusa è associazione per delinquere e turbata libertà degli incanti. Per il sindaco di Segrate, anche l’abuso d’ufficio.

Dov’era il trucco? Per l’accusa, era stato fissato dolosamente in quattro secondi il tempo di durata del semaforo giallo: impossibile da rispettare per uscire da un incrocio senza passare col rosso. Così ti arrivava a casa la multa di 150 euro più il taglio di sei punti-patente.

L’avviso di chiusura delle … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 21:49


1 commento Leggi tutto


Alcol: dramma di inaudita gravità. Attenzione ai recidivi che dopo un incidente mortale sono già fuori

2560143236_47878193ce

Alcol? Morte in agguato

Non faremo il nome dell’uomo che, qualche giorno fa, ubriaco, ha causato un incidente mortale distruggendo una famiglia (papà, mamma, bimbo di pochi mesi). Non è quel gentiluomo che ci interessa. È lo Stato italiano, il Governo, sono i politici che devono ascoltarci. Quel signore, dopo l’impatto, è stato beccato con quasi un grammo e mezzo di alcol per litro di sangue: il triplo rispetto al limite di mezzo grammo (già di per sé elevato). Non solo. È un recidivo. In passato, aveva già subìto sospensioni della patente per guida in stato d’ebbrezza.

Neppure ci interessa che quel personaggio sia già libero, fuori dal carcere. Noi gradiremmo sapere che intenzioni hanno i politici. Che si … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 21:30


Nessun commento Leggi tutto


Nuovo Codice della strada: cintura obbligatoria per guidare le microcar? Non è questo il problema

Minicar: la cintura è il meno...

Minicar: la cintura è il meno…

Il nuovo Codice della strada, atteso ormai da un paio d’anni senza che il Parlamento lo sforni, potrebbe arrivare nelle prossime settimane, e prevedere l’obbligo della cintura di sicurezza per chi è a bordo delle microcar. Questo ci fa enormemente piacere, ma non è certo la cintura il cuore del problema.

Va bene che si deve fare di tutto per tutelare chi è dentro quei trabiccoli, però è soprattutto la possibilità di guidare le microcar da valutare con cura: non il modo di diminuire la gravità delle conseguenze di un impatto, ma il modo per evitare che l’impatto stesso avvenga. Cosa che ottieni solo con esami severi per … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 21:09


Nessun commento Leggi tutto


26 aprile 2010

Indennizzo diretto: una clausola di salvezza. Pericolosa

Caro assicurato, accomodati nel frullatore

Caro assicurato, accomodati nel frullatore

L’indennizzo diretto, che fa dare il risarcimento dalla tua Compagnia anziché da quella del responsabile dell’incidente, è stato demolito dalla Corte costituzionale: questa l’ha reso facoltativo. “Pertanto, non è l’obbligatorietà del sistema di risarcimento diretto che impone le condizioni di un mercato concorrenziale, bensì la ricerca, da parte delle compagnie, della competitività con l’offerta di migliori servizi, e l’incentivo dei clienti non solo ad accettare quella determinata offerta contrattuale, ma a ricorrere al meccanismo, ove ve ne sia bisogno, del risarcimento diretto, come il più conveniente, ferma restando la possibilità di opzione per l’azione di responsabilità tradizionale, e per l’azione diretta contro l’assicuratore del responsabile civile”.

Adesso, con una clausola … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:03


1 commento Leggi tutto


Dieci mesi di lavori per la Nuova circonvallazione interna di Roma: noi ce lo segniamo…

Dieci mesi passano in fretta...

Dieci mesi passano in fretta…

L’Anas dice che proseguono i lavori sulla Nuova circonvallazione interna di Roma (Nci). Da sabato 8 maggio, sarà chiuso lo svincolo dell’A24 nel solo tratto di immissione alla Tangenziale Est – direzione Salaria.

Sono previste modifiche alla circolazione stradale:

a) chiusura della rampa di immissione dall’A24 alla Tangenziale Est direzione Salaria;

b) percorsi alternativi;

c) interventi funzionali al completamento della nuova arteria stradale.

Fin qui ci è tutto chiaro. Poi, la nota prosegue con un’indicazione sulla durata dei lavori: 10 mesi. Noi ci fidiamo. Ma fra 10 mesi saremo lì a controllare. Così, per scrupolo.

Si sappia che il progetto è finanziato dal Comune di Roma, realizzato da Rete ferroviaria italiana (Gruppo FS), ed è … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 22:38


Nessun commento Leggi tutto


Codice della strada: la Camera potrebbe restituire pan per focaccia al Senato

Camera: pan per focaccia?

Camera: pan per focaccia?

Verso metà 2009, la Camera approvò le norme sul nuovo Codice della strada e le girò al Senato, con la richiesta più o meno esplicita di dare l’ok entro l’esodo estivo. Sentendosi punto nell’orgoglio (trattato come se fosse il ramo meno importante del Parlamento), il Senato non fece le cose in fretta. A tal punto che si è arrivati a fine aprile 2010 senza il nuovo Codice.

Adesso, il Senato ha apportato diverse modifiche (emendamenti) al Disegno di legge passatogli dalla Camera: sta ai deputati, fra pochi giorni, trasformare rapidamente le regole in Legge definitiva. Ma qui nasce il problema. Nonostante il pressing del ministro dei Trasporti Matteoli, può succedere che la … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 22:27


1 commento Leggi tutto


Casco in bici: perché tutta quell’isteria?



Casco in bici: civiltà

Casco in bici: civiltà

Leggiamo su diversi blog che la proposta di rendere obbligatorio il casco per chi va in bici (oggi lo usano pochissimi) non viene condivisa dagli amanti di quel veicolo. Addirittura, si paventa il pericolo che scenda il numero di ciclisti, con danno per l’aria e per il traffico. Noi non capiamo perché ogni volta che sta per entrare in vigore una norma sui ciclisti, questi si ribellano.

Tempo fa, non erano d’accordo sul taglio di punti-patente per chi passa col semaforo rosso in bici; adesso è il turno del caschetto obbligatorio. Come se si volesse il loro male. In realtà, si punta solo a migliorare la sicurezza di lorsignori: un caschetto può … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 22:15


6 commenti Leggi tutto