OmniAuto.it

Archivio di settembre 2010 (40 articoli)

30 settembre 2010

Il sorpasso del neopatentato

Non imitate il divino Gassman

Chi ha la patente da meno di tre anni (neopatentato) sottostà a particolari norme, perché è inesperto e deve guidare con maggiore prudenza.

Un aggravante è la violazione al comma 16 dell’articolo 148 del Codice della strada, se commessa da un neopatentato.

Occhio al divieto di sorpasso: sorpassare in curva, sui dossi, negli incroci, nei passaggi a livello. La multa è di 150 euro, col taglio di 10 punti-patente, raddoppiabili per i neopatentati. In più, sospensione della patente da uno a tre mesi: da tre a sei mesi se la violazione è commessa dal neopatentato.

Morale: col sorpasso pericoloso, rischi la vita. E la patente.

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento Leggi tutto


29 settembre 2010

Ragionamentino matematico per neopatentati

Neoguidatore? Per te è tutto diverso

Cari ragazzi,

se siete freschi di patente, non dimenticare questi quattro aspetti.

1) Nei primi tre anni dalla data di conseguimento della patente di categoria B, quando è commessa una violazione per la quale è prevista l’applicazione della sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente, la durata della sospensione è aumentata di un terzo alla prima violazione ed è raddoppiata per le violazioni successive.

2) Qualora, nei primi tre anni dalla data di conseguimento della patente di categoria B, il titolare abbia commesso una violazione per la quale è prevista l’applicazione della sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente per un periodo superiore a tre mesi, le disposizioni di cui sopra si applicano per … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento Leggi tutto


28 settembre 2010

Misteri d’Italia

Italia misteriosa

Via Ansa: “Era uscito dal carcere, dove scontava l’ergastolo, perché era stata documentata una paralisi totale alle gambe, ma a casa faceva balli di gruppo.

“E guidava l’auto senza nessun ausilio particolare, tanto che era incappato in un controllo stradale che ha svelato la situazione. È la vicenda di un detenuto legato alla criminalità organizzata, S.B., morto qualche mese fa a 42 anni.

“Era stato seguito da una struttura riabilitativa privata del bolognese, zona dove si era straferito. La Procura di Bologna vuole capire come sono stati redatti i certificati medici”.

Vorremmo saperlo anche noi. La storia di ciechi e paralitci che guidano l’auto è una delle più odiose del nostro Paese. Non … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento Leggi tutto


27 settembre 2010

Multe sbagliate a Rimini. Troppo facile…

I conti non ci tornano

Leggete la nota dell’amministrazione di Rimini:

“In merito alla vicenda delle notifiche di contravvenzioni in cui sono indicati importi errati, l’Amministrazione comunale precisa che la ditta incaricata del servizio ha già provveduto a notificare nuovamente tutti gli atti in maniera corretta.

“Si tratta di circa 1800 notifiche che contenevano un errore materiale e che sono quindi state annullate: nella cifra 1,52 euro relativa alle spese del procedimento era stata omessa la virgola, facendo così diventare la somma 152 euro. Le contravvenzioni saranno rinotificate correttamente senza alcuna spesa aggiuntiva per l’Amministrazione comunale, che si riserva di intervenire sulla ditta nel caso in cui non si risolvano i disagi per i cittadini.

“Ai cittadini che hanno contattato … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento Leggi tutto


25 settembre 2010

Data storica per i neopatentati: 9 febbraio 2011

Neopatentato? Occhio alle date

Dice il nuovo Codice della strada: ai titolari di patente di guida di categoria B, per il primo anno dal rilascio non è consentita la guida di autoveicoli aventi una potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55 kW/t. Nel caso di veicoli di categoria M1, ai fini di cui al precedente periodo si applica un ulteriore limite di potenza massima pari a 70 kW. Le limitazioni non si applicano ai veicoli adibiti al servizio di persone invalide, purché la persona invalida sia presente sul veicolo.

La disposizione dell’articolo 117 del Codice della strada si applica ai titolari di patente B rilasciata dopo il 180° giorno successivo alla data di entrata in vigore della … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento Leggi tutto


24 settembre 2010

Salve, sono il guardrail prima di un albero o di un palo della luce: esisto solo nei Paesi civili

Impattare un albero? Tremendo

Siamo turbati per il caso dei nonni e dei nipotini morti di recente in un incidente sull’Aurelia, vicino a Livorno: l’auto è andata a sbattere contro un albero. Assenti, nelle cronache, la presenza del guardrail. Vi faremo sapere se davvero sia così.

Tuttavia, viaggi all’estero (in un Paese civile) e ti accorgi che, prima di un albero o di un palo della luce, c’è un guardrail. Lo sappiamo pure noi che un guidatore deve stare sempre attento, ma se sbaglia, almeno il guardrail lo protegge un pochino. Sempre meglio che morire contro un tronco. Ma in Italia le cose stanno diversamente: vediamo tantissime strade con alberi e pali della luce senza guardrail. Quei robi … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 19:11


2 commenti Leggi tutto


In che mondo?

Tutto questo è meraviglioso

Via Aci: “Spesso giudicati con disappunto dagli automobilisti, i cantieri stradali non presentano più le criticità del passato per la circolazione e le ripercussioni sul traffico sono piuttosto limitate. È quanto emerge dalla prima indagine sui cantieri stradali urbani realizzata dall’Aci e da altri 16 Automobile Club europei nell’ambito del programma EuroTest della Federazione internazionale dell’automobile.

“L’indagine ha esaminato 57 cantieri in 12 città europee (Roma, Amsterdam, Barcellona, Berlino, Bruxelles, Lubiana, Lussemburgo, Madrid, Monaco, Parigi, Vienna e Zurigo) evidenziando un’attenzione nuova e crescente delle amministrazioni locali verso la sicurezza stradale: 3 cantieri sono stati giudicati ‘ottimi’, 28 ‘buoni’, 21 ‘sufficienti’, 4 ‘insufficienti’ e solo 1 ‘scarso’, a Madrid.

Nella capitale la valutazione ‘sufficiente’ è … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 18:49


1 commento Leggi tutto


Elettronica usata con intelligenza

Brava Verona

Autovelox trappola con limiti di velocità bassissimi, T-Red per beccare chi passa col rosso a un semaforo tranello dove la luce gialla dura un attimo, cartelli illeggibili per le Zone a traffico limitato: non ne possiamo più di trucchetti per fare cassa ai danni degli automobilisti. Ma c’è anche un modo intelligente, e davvero proficuo ai fini della sicurezza stradale, di utilizzare l’elettronica: quando la si impiega contro i pirati della strada.

E in questo senso va la scelta della Polizia municipale di Verona, sotto la guida del comandante Luigi Altamura: telecamere per snidare i pirati. Le cui riprese verranno subito incrociate con le banche dati della Motorizzazione per risalire al delinquente di turno.

I pirati … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 18:38


Nessun commento Leggi tutto


I nostri idoli assoluti: il sindaco Stefano Stracci e il consigliere Fernando Gabrielli

Nelle Marche

Confessiamo di mal sopportare i pirati della strada ubriachi e tossici: quelli che, in stato mentale alterato, causano incidenti e poi scappano come luridi vigliacchi. Un fenomeno in ascesa. Protagonisti, sempre più spesso, gli extracomunitari. Pochi vengono riacciuffati: a dire il vero, le Forze dell’ordine sono impotenti.

Ma ogni tanto, a qualche piratello bastardo, le cose girano male.

Leggete sull’Ansa: “Un sindaco ‘sceriffo’, non leghista ma di centrosinistra, ha inseguito e bloccato un pirata della strada a Centobuchi di Monteprandone (Ascoli Piceno). Il maghrebino e due suoi amici, tutti ubriachi, avevano tamponato un’auto con a bordo una famigliola e distrutto un cassonetto della spazzatura, per poi darsi alla fuga a piedi. Il sindaco, Stefano Stracci, 31 … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:01


1 commento Leggi tutto


23 settembre 2010

Bollo Lombardia: e se hai buttato la ricevuta di pagamento? Ti strafotti

Bollo auto. Nausea

Scrive Luca De Vito, su Repubblica: “La colpa è di banalissimi errori di trascrizione, ma l’effetto è stato a valanga: degli 800mila avvisi di mancato pagamento del bollo auto inviati dalla Regione nelle case di tutta la Lombardia, uno su dieci è stato mandato per errore. Risultato, circa 80 mila incolpevoli automobilisti che nel 2007 avevano pagato regolarmente la tassa in questi giorni si sono visti recapitare una lettera che afferma il contrario. Con la richiesta di interessi maturati che possono arrivare fino al 30 per cento del totale”.

Vediamo un po’ di ragionare con estrema pacatezza.

Io pago il bollo del 2007. Nel 2010 mi arriva a casa una tenera letterina della Regione Lombardia: “Nel … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 20:30


2 commenti Leggi tutto