OmniAuto.it

Archivio di giugno 2011 (40 articoli)

30 giugno 2011

Francesco Speroni mi replica punto su punto

I record di velocità online

Ho scritto un post sul record di velocità di Speroni. Lui mi ha replicato punto su punto.

Io 1) È vero. Su metà autostrade tedesche non ci sono limiti. Speroni era in regola. Ma se subisci un incidente senza colpa, ti becchi comunque una percentuale della responsabilità: un quarto. Quindi, se ti spaccano la macchina da 100.000 euro, te ne vengono rimborsati 75.000. Sta a te dimostrare che l’incidente si sarebbe verificato anche a 130 km/h, ossia alla velocità consigliata, e che i danni si sarebbero avuti ugualmente.

Speroni: “Sono a conoscenza delle norme tedesche sulla responsabilità per chi supera il limite, non obbligatorio, ma consigliato, di 130 km/h”.

Io. 2) La velocità non è … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:21


1 commento Leggi tutto


Il superbollo c’è per auto oltre i 125 kW/170 CV. No, il superbollo c’è per auto oltre i 225 kW/306 CV. Giochino politico italiano?

Le nostre mammelle da strizzare

Uno viene da te e ti dice: ti spacco la faccia e ti rubo tutti i soldi. Tu ti spaventi da morire. Poi lui ti dice: ma no, ti do un buffetto, offrimi il gelato ché i veri soldi li chiedo a chi ne ha davvero. Tu tiri un sospiro di sollievo. E tutto sommato sei pure contento. E lo ringrazi.

Un giorno i mass media (i quotidiani di peso) ti dicono: superbollo per le macchine da 125 kW/170 CV. È arrivata la soffiata da qualcuno di importante. Infuria la polemica: basta tasse, non se ne può più. Qualche ora dopo: superbollo solo per le auto di lusso oltre i … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:04


3 commenti Leggi tutto


Viva l’Atop

Nasce l'Atop

Si è formalmente costituita l’Atop, Associazione per la tutela degli operatori professionali, promossa da persone di sicura esperienza nell’applicazione del nuovo quadro normativo all’automotive. Il nocciolo è superare la logica di rappresentanza istituzionale (leggi lobby) delle associazioni sindacali di categoria, per porsi al fianco degli operatori nel quotidiano, così come le associazioni di consumatori dovrebbero fare, integrando l’organizzazione sindacale della quale sono tipicamente espressione.

Infatti, la corretta applicazione del Codice del consumo alla filiera dell’automotive (vendita, assistenza, riparazione) rende usi e costumi tradizionali superati per gli operatori professionisti; in caso di controversie occorrono interpretazioni accurate, per la corretta attribuzione delle responsabilità. Il professionista della filiera dell’auto è esposto a pretese non sempre giustificate, da parte … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 01:47


Nessun commento Leggi tutto


29 giugno 2011

Superbollo Suv: una legnata al giorno toglie l’automobilista di torno

Un automobilista da mungere legge degli aumenti quotidiani

Aumento dell’Ipt sull’acquisto di auto nuove, aumento della tassa sulla Rca che va in tasca alle Province, aumento della benzina con una nuova accisa, ora aumento del bollo per i Suv e per le auto potenti. Francamente, non se ne può più.

L’automobilista italiano viene visto come una mucca da mungere. Lo Stato non ha soldi? Accisa e superbollo. Le Province sono carrozzoni pieni di politici da mantenere? Ecco le Ipt e le tasse Rca maggiorate. I Comuni hanno bisogno di quattrini? Autovelox e T-Red a tradimento.

Questa è la politica italiana che favorisce la mobilità. Non abbiamo mai toccato un punto così basso. Vogliono togliere di torno gli automobilisti? … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:48


Nessun commento Leggi tutto


28 giugno 2011

L’e-Part del Comune di Udine: figata

Ti piace l'e-Part di Udine?

Andate su ePart di Udine. Tu automobilista segnali una rogna al Comune e segui la pratica. Siamo sui 250 utenti registrati, 33 operatori del Comune di Udine che lavorano alle segnalazioni inviate dai cittadini, 470 segnalazioni di disservizi.

Ma disservizi su che? Il 45% sulle strade (buche e simili), il 12% sulla segnaletica stradale, l’11% sui controlli traffico, l’11% sui rifiuti, e il resto fra verde pubblico e arredo urbano.

Metà delle segnalazioni risolte. Per le strade magari le cose vanno per le lunghe. Se chiedi l’asfaltatura, non si può fare in un batter d’occhio. Purtroppo la burocrazia italiana è quello che è: appalti, procedure, partenza dei lavori…

Nella mappa di cui ho fatto … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:14


1 commento Leggi tutto


Speroni e lo scherzetto dei 300 all’ora in Germania. Sconsiglio vivamente per 4 motivi

Non fate sciocchezze

1) È vero. Su metà autostrade tedesche non ci sono limiti. Speroni era in regola. Ma se subisci un incidente senza colpa, ti becchi comunque una percentuale della responsabilità: un quarto. Quindi, se ti spaccano la macchina da 100.000 euro, te ne vengono rimborsati 75.000. Sta a te dimostrare che l’incidente si sarebbe verificato anche a 130 km/h, ossia alla velocità consigliata, e che i danni si sarebbero avuti ugualmente.

2) La velocità non è solo relativa ai limiti, ma alla situazione in cui si guida. Se io guido a 300 all’ora in Germania dove non ci sono limiti, e ho un incidente, dopo mi tocca fare quattro chiacchiere con la Polizia tedesca. E … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 22:56


1 commento Leggi tutto


27 giugno 2011

In auto a Napoli? Se trasporti un bimbo, non aprire i finestrini: l’immondizia aggrava i problemi respiratori

Monnezza a Napoli: salvate i bimbi

L’urlo di dolore che si leva da Napoli, città ormai disintegrata dalla monnezza (con una borghesia che ha la mentalità nordafricana anziché centroeuropea), è straziante. A terra, in quella città fantasma dove il ceto medio pensa alle vacanze a Ischia e a Capri, e alla campagna acquisti del Napoli Calcio, 1.720 tonnellate di immondizia che portano topi, malattie, col rischio colera. Situazione altamente critica nella zona flegrea, Giugliano, Lago Patria e Varcaturo. Ma il dramma partenopeo riguarda soprattutto i bimbi. Stando ai pediatri, sono in notevole aumento le patologie respiratorie dei piccoli: le sostanze tossiche emanate dai rifiuti bruciati penetrano nei polmoni dei piccini causando tosse, asma, difficoltà a inspirare. Siamo … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento Leggi tutto


26 giugno 2011

Sei di Udine? Dimmi se ePart -“Segnala un disservizio” funziona

Udine, bella idea. Funziona?

Nel novembre 2010, a Udine, è partita l’iniziativa del Comune “Segnala un disservizio” attraverso Internet, per comunicare in tempo reale all’amministrazione se c’è una strada da riparare o altri problemi alla viabilità. A me pare un’idea intelligente: il futuro è Internet e i Comuni ne devono approfittare. Sul sito del Comune di Udine, per la precisione, è attivo ePart, “il social network dei cittadini”, uno strumento di ascolto utilizzato da palazzo D’Aronco che, in questo modo, potrà tenere conto delle segnalazioni non solo per risolvere le criticità, ma anche e soprattutto per la programmazione degli interventi.

Dopo una veloce e gratuita registrazione, si possono segnalare disservizi e problemi rilevati sul territorio comunale. La … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 15:33


Nessun commento Leggi tutto


25 giugno 2011

La Rc auto ti strangola con le super tasse di 21 Province: ecco i nomi per voi. Una buffonata italiana

Un automobilista che ha appena pagato la Rca

Associazioni dei consumatori: Rc auto, +186% dal 1994 a oggi.

Isvap (vigila sulle Assicurazioni): Rc auto, +6% nei primi tre mesi del 2011 rispetto allo stesso periodo del 2010.

Antitrust: Rc auto, nel 2010, punte del +25% per le macchine.

Ma non basta. Lo strangolamento vero non è neppure iniziato. La mano che ti soffoca è quella delle Province, anche se c’è l’ok del Governo, che ha dato il via al federalismo fiscale: Decreto legislativo 68/2011, articolo 17, comma 2. Le Province sono libere di diminuire o aumentare fino a un massimo di 3,5 punti percentuali le tasse sulla Rca. Se una Provincia alza la tassa di 3,5 punti percentuali, si arriva … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 21:59


2 commenti Leggi tutto


24 giugno 2011

Quel Furto e incendio se lo tengano loro

Assicurazioni, gli italiani non sono ottusi

Mi dicono dalla regia che un comunicato stampa scritto da un comparatore di Rc auto sta facendo faville: dice che gli italiani non stipulano più i contratti Furto e incendio per la macchina. Eseguendo un rapidissimo copiaincolla del comunicato, quasi tutti i siti fanno sembrare scemi gli automobilisti. Quanto sono ottusi, questi italiani, a non capire l’importanza della polizza contro il furto; eppure basterebbe un euro al giorno.

Già. Peccato che vengano dimenticati tre punti.

1) Scoperti e franchigie schizzano alle stelle: compri l’auto a 30.000 euro, la rubano quando vale 28.000 euro, ti rimborsano 25.000 euro. Non è una cosa bella.

2) Si deve ragionare per Regioni. In Val d’Aosta, il Furto … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 22:57


Nessun commento Leggi tutto