OmniAuto.it

Archivio di gennaio 2012 (42 articoli)

31 gennaio 2012

Ancora casino con l’Ecopass di Milano: i conti che non mi tornano, sperando che di quella robaccia non si debba parlare mai più

Ecopazzie

Dice il Comune di Milano: “Per un malfunzionamento nei primi giorni di settembre, dovuto al temporaneo disallineamento di due banche dati del sistema che governava Ecopass, l’amministrazione comunale ha erroneamente emesso dei verbali nonostante le operazioni di pagamento dell’ingresso nella Ztl Cerchia dei Bastioni fossero state regolarmente eseguite dal proprietario/conducente del veicolo. 
Alcune migliaia di persone (su un totale di oltre un milione di transazioni effettuate nel mese di settembre) hanno quindi ricevuto erroneamente un verbale, benché in regola con il pagamento della tariffa di accesso. L’amministrazione ha provveduto a mezzo lettera a comunicare ai destinatari dei verbali errati l’annullamento della sanzione fornendo tutte le indicazioni necessarie per ottenere il rimborso di quanto eventualmente già versato … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 01:23


Nessun commento Leggi tutto


Donne al volante: danno la paga al maschio?

Parcheggino ino ino

Interessante segnalazione di Giovanni D’Agata, dello Sportello dei diritti. Secondo uno studio britannico, basato sui filmati della società di gestione di autosili NCP, che ha controllato per un mese oltre 2.500 conducenti mentre posteggiavano, le donne guidano meglio degli uomini. Almeno in manovra.

Infatti, le donne trovano più facilmente posteggio perché guidano più lentamente, mentre gli uomini vanno troppo veloci e non si accorgono dei posti disponibili.

Il sesso forte può ancora ritenersi tale per quanto riguarda il tempo necessario per parcheggiare: 16 secondi in media per gli uomini, 21 secondi per le donne.

Il fatto è che pure per le Assicurazioni, qui in Italia, le donne sono più brave dei maschietti. Non per nulla, a pari … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:58


Nessun commento Leggi tutto


Rc auto, Decreto liberalizzazioni: il mistero della revisione del veicolo

Ispezioni = risparmi?

Secondo il  Decreto liberalizzazioni, le Assicurazioni possono richiedere, prima della stipula del contratto, l’ispezione del veicolo ai soggetti che presentano proposte per l’assicurazione obbligatoria. Qualora si proceda all’ispezione, la tariffa Rc auto è ridotta.

Cosa significa? Lo sa solo chi ha scritto quell’articolo.

Sentiamo Renzo Fain Binda, intermediario assicurativo: “Io cliente, dopo il quarto anno dalla prima immatricolazione, sono obbligato a sottoporre a collaudo il veicolo (poi ogni due anni): non ci si fida della Motorizzazione o dell’accuratezza delle revisioni periodiche? E poi: la Compagnia fa l’ispezione: chi paga? Io, assicurato. Tutto viene caricato addosso a me, stando che le Assicurazioni non sono enti di beneficenza. … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:49


1 commento Leggi tutto


30 gennaio 2012

Giovanni D’Agata: “Rc auto: false le liberalizzazioni del Decreto”

Il carrozziere indipendente crepa?

Duro attacco di Giovanni D’Agata, dello Sportello dei diritti, al Decreto liberalizzazioni, almeno per quanto riguarda le Rca. Sentiamo.

“1) Le Assicurazioni riescono anche a inserirsi nel Decreto liberalizzazioni con una norma che lede il diritto danneggiato a ottenere il risarcimento integrale costringendolo a scegliere tra un riparatore imposto dalla compagnia o un risarcimento decurtato del 30%  nel caso volesse rivolgersi al proprio carrozziere di fiducia. La conseguenza immediata e devastante dell’approvazione di una norma così ingiusta e infondata sarà la chiusura di migliaia di imprese artigiane non convenzionate con le assicurazioni che, operando in un regime di oligopolio, domineranno incontrastate il mercato della riparazione.

“2) Tale … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:01


3 commenti Leggi tutto


29 gennaio 2012

Cupsit, affascinante e utilissimo

Con coraggio

Comitato unitario patrocinatori stragiudiziali: è il Cupsit capeggiato da un asso della Rc auto, Stefano Mannacio. Cui do volentieri spazio.

Cari Colleghi,
la professione del patrocinatore stragiudiziale ha rischiato di essere cancellata con l’approvazione della riforma forense. Il lavoro del CUPS, costituitosi come comitato di Associazioni, ha raccolto lo sforzo unitario contro quella che è stata ed è una battaglia comune per la nostra esistenza.
Il CUPS, di cui sono stato portavoce, ha inoltre:
•    lottato  con l’Associazione Familiari Vittime della Strada per bloccare l’infame decreto sulle lesioni macropermantenti e contribuito ad organizzare un convegno alla Camera alla luce del temporaneo stop del provvedimento;
•    collaborato all’organizzazione del convegno alla Camera sulle professioni “non regolamentate” e svolto … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:58


1 commento Leggi tutto


28 gennaio 2012

E se il gas fa boom sul traghetto?

Auto a gas: non gasiamoci troppo

Una volta l’auto a gas aveva fatto metaforicamente boom: era l’epoca degli incentivi. Talvolta, però, è l’auto a gas che potrebbe fare boom sul serio. Riporto un estratto dal sito SicurAUTO.it.

Le drammatiche immagini del transatlantco Costa Concordia sbandato sulle rocce dell’Isola del Giglio e l’incendio che la sera del 24 gennaio ha incenerito una vettura alimentata a gpl parcheggiata nell’area del terminal traghetti a Messina sono due vicende che non hanno ovviamente nulla a che fare l’una con l’altra. Tuttavia, la mente umana è naturalmente portata a far scattare dei collegamenti anche impropri e, subito dopo, a porsi delle domande. In questo caso, le domande possono essere le … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 21:20


Nessun commento Leggi tutto


Giovanni D’Agata, Sportello dei diritti: “Autisti di mezzi pubblici e telefonino? Fine dei giochi”

Segnalazione di D'Agata

Importante segnalazione di Giovanni D’Agata, dello Sportello dei diritti.

È stato approvato definitivamente il disegno di legge che modifica l’art. 173 del codice della strada in materia di uso di apparecchi radiotelefonici durante la guida, sopprimendo l’esenzione attualmente prevista per alcune categorie di conducenti. Il testo, introduce una modifica all’articolo 173 del Nuovo codice della strada che prevede l’estensione del divieto di utilizzo di apparecchiature radiotelefoniche durante la guida “ai conducenti dei veicoli adibiti ai servizi delle strade, delle autostrade e al trasporto di persone in conto terzi“. Si attende ora solo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Secondo D’Agata, l’estensione del divieto, ha “il solo scopo di aumentare il livello di sicurezza sulle … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 21:07


Nessun commento Leggi tutto


27 gennaio 2012

Rc auto, sarà battaglia

Qualcuno ha fatto una magia

Con il Decreto legge sulle liberalizzazioni, cambiano le regole anche per le Assicurazioni. “Le promesse sostanziali modifiche all’impianto del risarcimento diretto, da sempre ritenuto un fallimento e considerato del tutto inidoneo a ridurre il costo delle polizze Rca., sono sparite dal Decreto approvato dal Consiglio dei ministri, ennesima dimostrazione della forza delle Compagnie – dichiara Luigi Cipriano, Presidente Aneis, Associazione nazionale esperti infortunistica stradale -“.

Vediamo la strana rivoluzione. Realizzatasi come per magia.

“Nella relazione illustrativa del Decreto – dice Cipriano – era stata annunciata la soppressione del secondo periodo dell’articolo 149 del codice delle assicurazioni private, eliminando la procedura del risarcimento diretto del danno subìto dal conducente non responsabile. Al contrario, il Decreto … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 01:24


1 commento Leggi tutto


Non se ne sentiva la necessità

Altri soldi in uscita

Dalla relazione sul Decreto liberalizzazioni.

“L’articolo 36 (Regolazione indipendente in materia di trasporti) è finalizzato ad assicurare l’uniformità e la coerenza del sistema di liberalizzazione in tutto il settore del trasporto, affidandone la regolazione all’Autorità per l’energia elettrica ed il gas nelle more dell’istituzione di un’Autorità indipendente di regolazione dei trasporti, per la quale è previsto che il Governo presenti, entro tre mesi dalla conversione del decreto-legge, un apposito disegno di legge”.

Un’altra Autorità? Ma come, non si doveva snellire, razionalizzare, mettere a dieta, liberalizzare, rendere moderno questo Paese?

Ma cosa ce ne facciamo di un’altra Autorità? Chi la paga? Quali sono gli stipendi di chi verrà assunto?

di Ezio Notte @ 01:16


Nessun commento Leggi tutto


Ronf ronf

'notte italiano

“L’accelerazione dei fenomeni economici impone ai governi occidentali decisioni rapide e immediate. Non solo per adeguare i tempi di reazione alla velocità imposta dai mercati; ma soprattutto per difendere le tutele sociali ed il potere d’acquisto dei cittadini Le previsioni economiche a medio termine sono ancora condizionate da elementi di incertezza e criticità. Il rallentamento della crescita assume dimensioni generalmente più accentuate nei Paesi occidentali, rispetto alle economie emergenti di Cina e India, Brasile e Russia. Le prospettive sono tuttavia ancor più preoccupanti per il nostro sistema economico, caratterizzato da tassi di crescita ben inferiori a quelli dei principali partner commerciali.

“A ciò si aggiungono mali antichi che portano istituzioni internazionali (OCSE, World Bank e FMI) … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 01:07


Nessun commento Leggi tutto