OmniAuto.it

Archivio di febbraio 2012 (26 articoli)

29 febbraio 2012

Caos colpo di frusta

Colpo di svista?

A.N.E.I.S e S.I.S.M.L.A insieme contro emendamenti su ‘lesioni di lieve entità’
Le modifiche cancellerebbero le invalidità per colpi di frusta o trauma cranici meno gravi

A.N.E.I.S, Associazione Nazionale Esperti Infortunistica Stradale continua la sua battaglia contro gli emendamenti al decreto Liberalizzazioni su ‘lesioni di lieve entità’ insieme anche al S.I.S.M.L.A., Sindacato Italiano Specialisti in Medicina Legale e delle Assicurazioni, che ha espresso tutta la propria preoccupazione per le proposte di emendamenti relativi alla modifica dell’art. 32 del D.D.L. 3110.

L’emendamento in questione vorrebbe cancellare le invalidità di modesta entità conseguenti a lesioni non evidenti agli esami strumentali (tutti i colpi di frusta, addirittura i trauma cranici commotivi, ecc.).

“Aneis auspica che l’Aula respinga questi assurdi emendamenti, restituendo la … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:59


Nessun commento Leggi tutto


Diabolicamente Rc auto

Rca, mazzate

In base a quanto stabilito dal maxiemendamento al Decreto liberalizzazioni, nella parte relatova alla Rca, uno che scende di classe non potrà vedersi applicare i rincari: una volta stabilita alla stipula una tariffa,  dovrà sempre calare e parrebbe anche a prescindere da criteri geografici. Mi immagino le conseguenze: la necessità di rincarare spaventosamente i contratti di nuova stipula e parimenti la convenienza a rimanere con la medesima compagnia in barba alla liberalizzaione.

Questo perché: se io Compagnia devo mantenere per 14 anni la tariffa prestabilita e vedo andamenti negativi, non posso ritoccare all’insù chi è già mio clietne, spalmando su tutti il rischio, ma posso agire solo sui nuovi contratti. Perciò chi arriva in classe 1 … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:59


Nessun commento Leggi tutto


Cupsit all’attacco

Che bordate!

Via Cupsit capitanato da Stefano Mannacio.

Un blitz delle in Commissione Industria che ha visto l’approvazione di formulati tesi a svilire per l’ennesima volta il diritto delle vittime della strada ad ottenere un giusto ed equo risarcimento. Dietro il sapore demagogico e suggestivo della lotta ai “furbetti del colpo frusta” si nasconde invece l’ennesima solenne fregatura sia per le vittime della strada che per gli assicurati i quali mai vedranno riduzioni dei premi. È l’ennesima volta infatti che il Parlamento cede alle pressioni delle Compagnie,  ai desiderata di un oligopolio di imprese che ormai risarcisce i danni come vuole, dove vuole, quando vuole e che ora non  vorrebbe non risarcire più nulla.
Ripercorriamo quali … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:58


Nessun commento Leggi tutto


28 febbraio 2012

Orrore, il piccolo reato

Alcol, pericolo!

Potrebbe arrivare un Decreto con questa norma:  “Il giudice pronuncia sentenza di proscioglimento quando, per le modalità della condotta, la sua occasionalità e l’esiguità delle sue conseguenze dannose o pericolose, il fatto è di particolare tenuità“.

A parte ogni considerazione sui mille risvolti sociali, visto che questo blo si occcupa di auto, a me una regola del genere fa paura. Perché rischia d’essere applicata anche agli ubriachi. Chi sfora di un nonnulla il limite di legge commette un piccolo reato, e quindi se la cava con poco. E allora, la tolleranza zero contro alcol e droga? La sicurezza stradale?

In particolare verrebbero alleggeriti, sotto il profilo della deterrenza, questi due articoli:

1) Chiunque guida in stata di ebbrezza … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento Leggi tutto


27 febbraio 2012

Alcol, numeri infernali

Alcol, un demone

I numeri del ministero della Salute sui problemi correlati al consumo di alcol fanno paura.

I dati confermano il passaggio dal tradizionale modello di consumo mediterraneo, con consumi quotidiani e moderati, incentrati prevalentemente sul vino, a un modello più articolato, che risente sempre più dell’influsso culturale nordeuropeo. Cresce ancora il fenomeno del binge drinking, cioè la pratica di consumare diverse bevande alcoliche in quantità in un breve arco di tempo: nel 2010 ha riguardato il 13,4% degli uomini e il 3,5% delle donne. Nella fascia tra i 18 e i 24 anni la percentuale di donne che pratica il binge drinking sale … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:02


Nessun commento Leggi tutto


L’incoscienza ecologica degli italiani

Solo per soldi

La coscienza ecologica degli italiani è una barzelletta. Almeno a livello di auto. Quando c’erano gli incentivi sulle auto nuove a gas, queste andavano fortissimo. Spariti i bonus, morta la coscienza ecologica. Adesso torna qualche incentivo per la trasformazione delle auto, per farle diventare a gas. Ma per carità, nessuno parli di coscienza ecologica. Si tratta solo di quattrini: si spende meno al distributore. E basta.

Adesso ci sarà la corsa alla trasformazione. Da giovedì 1 marzo 2012, infatti, riaprono sul sito del Consorzio Ecogas www.ecogas.it le prenotazioni degli incentivi ICBI, Iniziativa Carburanti a Basso Impatto, campagna del Ministero dell’Ambiente per la promozione di GPL e metano per auto.

Due gli interventi di incentivazione, entrambi destinati alla trasformazione a … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento Leggi tutto


26 febbraio 2012

Clamorosa svista dei senatori

Colpo di svista

“Svista dei senatori: le Compagnie di assicurazione vogliono reprimere le truffe ma sono loro ora a rischiare sanzioni penali”: il Sindacato dei medici legali (Sismla) lancia l’allarme. Per un errore nella sua redazione, la norma contro i furbetti del finto colpo di frusta rischia il flop. Infatti con l’ emendamento 32.38 Germontani all’articolo 32 del Decreto legge sulle liberalizzazioni, viene di fatto stabilito che chi ha patito un colpo di frusta per essere risarcito debba sottoporsi obbligatoriamente ad accertamenti clinici radiografici congiuntamente a una altrettanto obbligatoria rigorosa visita medico legale.

Ma nell’emendamento ė saltata una parola che ne stravolge il significato rischiando di renderlo anticostituzionale per contrasto con … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 20:02


Nessun commento Leggi tutto


Revoca patente: Valerio Platia chiarisce

Guidi? Non bere

Interessantissima segnalazione di Valerio Platia, insegnante di circolazione stradale e istruttore di guida.

Con la circolare 23 febbraio 2012 prot. n. 5262, il ministero dei Trasporti ha chiarito la differente disciplina del provvedimento di revoca della patente emesso ai sensi dell’art. 130 CdS da quello emesso ai sensi dell’art. 219 CdS.

Nel caso in cui la revoca della patente avviene ai sensi dell’art. 130 CdS (a esempio nel caso in cui l’utente, chiamato a sostenere esami di revisione della patente, per azzeramento del punteggio, viene respinto e, quindi consegue la revoca della patente) l’interessato può conseguire (da subito) la nuova patente, senza che siano operanti i criteri di propedeuticità previsti dall’art. 116 CdS. Cioè: se era titolare … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 19:55


Nessun commento Leggi tutto


24 febbraio 2012

Lotta alle truffe? Con tutta calma

Buona notte, Italia

Da anni le Assicurazioni ci martoriano l’anima con questa storia delle truffe. Poi arriva l’Isvap (vigila sulle Compagnie) che deve creare un database anti truffa, basandosi sui dati forniti dalle Assicurazioni stesse. Devono fornire i numeri sugli incidenti. Le Imprese che fanno? Sonnecchiano. Mancano dati, altri arrivano tardi o storti. L’Isvap si inalbera e giustamente picchia: una multa per ogni singolo dato sul singolo incidente che tu non mi hai fornito.

Ci sarebbe solo da pagare la multa. E invece no. Si va a caccia del cavillo: alla fine le Compagnie vincono. Il Tar smonta l’Isvap. Come hanno vinto sulle lesioni lievi.

Ah sì, poi ci … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento Leggi tutto


23 febbraio 2012

T’amo, pio cavillo

Isvap, che legnata

La storia.

L’Isvap (vigila sulle Assicurazioni) chiede alle Compagnie di comunicare periodicamente ogni incidente stradale. Alcune Compagnie non lo fanno o lo fanno in modo incompleto. L’Isvap infligge le sanzioni alle Assicurazioni per ogni singola violazione contestata. Per me, è tutto in regola: per voi?

Arrivano le Assicurazioni stramultate e si rivolgono al Tar del Lazio. Si punta sul cavillo. E vincono, come sempre, più di sempre. Secondo il Tar, non era ok una multa per ogni singola violazione. Il totale per l’Assicurazione oscillava tra i 20 milioni e i due miliardi di euro.

No, non saltate sulla sedia. Quelli sono gli unici soldi che … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 21:20


Nessun commento Leggi tutto