OmniAuto.it

Archivio di maggio 2013 (24 articoli)

30 maggio 2013

Le semplici proposte dell’Ania. E il SEL che fa danni

Il Carrozziere.it per la libertà

Ecco le proposte dell’Ania per migliorare il settore Rca.

1) Dopo l’“ondata” regolamentare dell’ultimo decennio, limitare gli interventi normativi ai fattori che incidono effettivamente sui costi e sui prezzi della Rca.

2) Approvare la tabella per la valutazione economica e medico legale dei danni gravi alla persona.

3) Impiegare la nuova struttura antifrode dell’Ivass per una più efficace azione contro le frodi assicurative, coinvolgendo le forze dell’ordine e le imprese.

4) Definire una tabella nazionale per il risarcimento dei parenti delle vittime di incidenti stradali, soprattutto in caso di decesso delle vittime stesse, con valori economici coerenti con il resto d’Europa.

5) Incentivare la riparazione diretta dei veicoli presso carrozzerie convenzionate.

6) Prevedere … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:00


1 commento Leggi tutto


29 maggio 2013

Guida in stato di ebbrezza: sì ai lavori socialmente utili

Alcol mortale: occhio

Se ti beccano ubriaco al volante, sappi che ci sono i lavori socialmente utili. Una norma che non mi piace molto, ma che ho il dovere di spiegare. Infatti, la Cassazion penale, con sentenza 20726/2013 s’è così espressa: il lavoro di pubblica utilità quale misura sostituiva costituisce una alternativa (non un’aggiunta) al beneficio della sospensione condizionale della pena. O una cosa; o l’altra. Non entrambe.

1) Appare preliminare ai fini di una corretta valutazione della consistenza del primo motivo di ricorso, riepilogare in sintesi la vicenda processuale sottoposta all’attenzione di questa Corte. 1.2 C.G., imputato del reato di guida in stato di ebbrezza (art. 186 C.d.S., comma 2, – fatto commesso in (omissis)) … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:00


Nessun commento Leggi tutto


28 maggio 2013

Rc auto standard: vergogna italiana

Non si fa così…

Che schifo quando gli automobilisti italiani vengono presi in giro. Ricordate la Rc auto standard? È una polizza con forma tariffaria Bonus Malus inventata dal Governo dei tecnici di Mario Monti, con forma tariffaria assimilata No Claim Discount, con formula contrattuale “Guida libera”, per importi di copertura pari ai Massimali minimi di legge vigenti al momento della stipulazione del contratto. Mass media compiacenti ce l’hanno strombazzata per settimane: evviva, ora si risparmia. Perché le Rca identiche si possono confrontare. Sì, peccato ci siano tre problemi.

1) Serve un “norma” ad hoc per dare il via alla Rc auto standard. Dov’è? Non c’è. Né si vede all’orizzonte. Prima, i politici gettano l’osso; poi qualche media fa … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:00


1 commento Leggi tutto


27 maggio 2013

Noleggio auto online e carta di credito: due gravi problemi

Così non va

1) Noleggi l’auto online, ossia la scegli sul sito della Società di noleggio X; e poi vai in agenzia vai a ritirarla. Dov’è il guaio? Che in agenzia quell’auto che hai scelto, e pagato in anticipo, non c’è. Perché? Perché Internet non ragiona. Si basa sui parametri che l’uomo gli dà. Il sito è programmato per ricevere prenotazioni, non per verificare la presenza dell’auto scelta. Allora, lì in agenzia, sono dolori, discussioni, polemiche, dammi quell’auto, no non c’è, ridammi i soldi, col piffero non si può.

2) Noleggi l’auto online. La ritiri. Vai troppo veloce: multa da autovelox. Che arriva alla Società di noleggio. La quale deve comunicare nome e cognome della persona che guidava. … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:00


1 commento Leggi tutto


26 maggio 2013

Rca e associazioni dei consumatori: l’opinione di Mirko Melozzi

Rca bollente

Ricevo e pubblico il commento di Mirko Melozzi sulla Rca.

1) Le associazioni dei consumatori hanno spinto per la legge 57/2001 sostenendo, tra le altre cose, che la tabella unica nazionale per il risarcimento delle microlesioni (1-9%) avrebbe regolato i risarcimenti evitando speculazioni da parte dei danneggiati ( cioè, di coloro che le associazioni stesse dovrebbero difendere in ragione di ovvie sproporzioni di forza…) e calmierare le tariffe. Risultato: riduzione drastica dei risarcimenti e aumento delle tariffe.

2) Le stesse hanno spinto a spada tratta sulla “famigerata” riforma (scandalo) attuata con la legge 209/2005 (Nuovo Codice delle Assicurazioni) che introduceva l’Indennizzo Diretto volto a serrare i … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:00


Nessun commento Leggi tutto


25 maggio 2013

Rc moto: per le donne è una disfatta

Batoste Rc moto

Tariffe Rca: batosta per il gentil sesso che guida uno scooter o una moto. L’aumento delle tariffe assicurative per gli utilizzatori di due ruote non conosce disparità di sesso: lo ricorda l’Ancma (Associazione nazionale ciclo motociclo accessori). Dall’indagine dell’Ivass (Istituto per la vigilanza sulle Assicurazioni) sulle tariffe Rca praticate in Italia al 1° gennaio 2013, risulta che – per i motocicli con cilindrata di 200cc – i prezzi nazionali medi pagati hanno subito incrementi del 12,9% per gli uomini di 40 anni e dell’11,7% per le donne quarantenni. Dal punto di vista geografico, a subire sono soprattutto le città del Sud Italia.

Si tratta della prima rilevazione dei prezzi successiva all’entrata in vigore della sentenza … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 20:07


Nessun commento Leggi tutto


Patente: il casino della residenza

Viva la patente europea!

La legge è cambiata: sulla patente nuova, quella formato carta di credito, di plastica, non ci sarà più la residenza. C’è solo nell’Anagrafe degli abilitati alla guida. Così hanno pensato di fare una cosa buona i politici dell’Unione europea (e in Italia quelli che hanno recepito il tutto senza dire “be”). Se io cambio residenza, lo sa solo il Comune.

Problema. Vado il giro in auto solo con la patente: è legale. Mi ferma la Polizia. Come fa a sapere dove abito? Deve compiere una verifica all’Anagrafe degli abilitati alla guida. Cosa non semplicissima.

E a che serve sapere dove abito? Semplice: la Polizia mi deve inviare la multa a casa.

Vivissimi complimenti a chi … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 19:10


2 commenti Leggi tutto


24 maggio 2013

Autovelox 104 C-2: ricorso contro la multa. Sono sicuro che Giudice di pace e Prefetto terranno conto dei vizi di forma…

La legge è uguale per tutti, anche per gli Enti locali

Autovelox 104 C-2: che succede se fai ricorso contro la multa? Dipende. Se lo basi sui vizi di forma, Giudice di pace e Prefetto ne terranno conto. Io ne sono certo; e voi?

In particolare, il Decreto di omologazione dell’autovelox 104 C-2 dice: “Gli organi di polizia stradale che utilizzano il dispositivo autovelox sono tenuti a verifiche periodiche di taratura secondo quanto previsto dal manuale di istruzioni depositato presso questo ministero, e comunque con intervallo non superiore a un anno. Le apparecchiature devono essere commercializzate unitamente al manuale di istruzioni nella versione allegata alla domanda di omologazione della ditta Sodi Scientifica S.p.A. I sistemi prodotti … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:00


1 commento Leggi tutto


23 maggio 2013

Rca, accordo Ania-Consumatori: sono tutto emozionato, non vedo l’ora di sfruttare la conciliazione paritetica

Qui ci vuole un professionista

L’Ivass (vigila sulle Assicurazioni) esprime apprezzamento per il recente nuovo accordo tra l’Ania (la potentissima Confindustria delle Compagnie) e le associazioni dei consumatori in materia di conciliazione paritetica nella Rc auto (sotto i 15.000 di danni). L’Ivass parla di utile strumento alternativo di risoluzione delle  controversie, più economico e rapido del ricorso al giudice. L’Ivass spinge affinché questa procedura si diffionda maggiormente.

Bene, sono tutto emozionato, non vedo l’ora di affidarmi alla conciliazione paritetica nella Rc auto.

Attenzione. Nella Rca, una procedura per risolvere bonariamente senza ricorrere al contenzioso giudiziale c’è già: i “famosi” 30 giorni, 60 giorni per i danni materiali e 90 per le lesioni e … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:42


2 commenti Leggi tutto


Autovelox 104 C-2: ricorso perfetto contro una multa

I Comuni come lo usano?

Ordine e precisione. Lo sapete che sono perfetto se si tratta di aiutarvi a combattere le ingiustizie. Qui parlo di multa data con un autovelox 104 C-2.

Ecco cosa dire nel ricorso contro la multa.

Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Dipartimento trasporti terrestri, Direzione generale per la Motorizzazione, all’articolo 4 del Decreto di omologazione dell’autovelox 104/C-2, scrive, nel 2005: “Gli organi di polizia stradale che utilizzano il dispositivo autovelox 104/C-2 sono tenuti a verifiche periodiche di taratura secondo quanto previsto dal manuale di istruzioni depositato presso questo ministero, ecomunque con intervallo non superiore a un anno”. Articolo 5: “Le apparecchiature devono essere commercializzate unitamente al manuale di istruzioni nella … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:00


Nessun commento Leggi tutto