OmniAuto.it

Archivio di luglio 2015 (4 articoli)

26 luglio 2015

Carta di Bologna, si chiama Carta di Bologna

 

Schermata 2015-07-26 alle 17.27.35

Il suo nome è Carta di Bologna

Sino al 10 gennaio 2014, il settore Rc auto mi annoiava. Le assicurazioni vincevano sempre, con norme fatte su misura dai vari governi (d’ogni sorta e colore). E i danneggiati perdevano sempre. Come una partita di calcio di cui si sa già l’esito prima del fischio finale, perché è notorio che l’arbitro darà cinque rigori inesistenti a favore di una certa squadra. Il mio interesse per la Rc auto è tornato vivo l’11 gennaio 2014. Perché in quella data è nata la Carta di Bologna. Ne fanno parte diverse sigle agguerrite e cazzute, in un Paese che tende ad addormentarsi per poi scoprirsi più povero e vecchio: fra … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 17:32


Nessun commento Leggi tutto


13 luglio 2015

Fumo in auto: uccide bimbi e gestanti. Aldo Ferrara: “Sì. E anche il guidatore e la sicurezza stradale”

Il fumo ti devasta

Se ne parla da anni, e forse stavolta è quella buona: c’è un decreto legge sul divieto di fumo in auto. A tutela di bimbi e gestanti. Quindi, in macchina non si potrà fumare, se il decreto diverrà realtà, per tutelare piccini e future mamme. E per evitare che il guidatore si distragga. Sentiamo che cosa ne pensa Aldo Ferrara, professore di malattie cardiopolmonari dell’Università di Siena, e direttore dell’associazione Ego-Vai-Q (European Group On Vehicle Air Indoor). Che ha scritto, assieme ad altri autori, “Fisiologia clinica alla guida”: 350 pagine, 207 tra grafici e tabelle​, Editore Piccin: “Insistere sul concetto di distrazione è corretto, ma in parte fuorviante. Manca il messaggio che … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento Leggi tutto


11 luglio 2015

Riforma esame patente, parola ad Aldo Ferrara: “Controlli anche sui neopatentati”

Un libro per la sicurezza in auto

A lanciare il sasso nello stagno è stato Emilio Patella, segretario nazionale Unasca autoscuole. Che ha parlato di una questione scottante per far calare i sinistri: la qualità dell’esame e la mancanza di personale del ministero: “Per l’Unasca, sicurezza stradale e formazione sono un connubio indissolubile. La qualità dell’esame per conseguire la patente di guida è sinonimo della qualità della formazione dei futuri conducenti, e quindi della sicurezza stradale. E dobbiamo evidenziare un’urgenza: il ruolo degli esaminatori dato che oggi è più che mai centrale come messo in evidenza anche dalla Direttiva europea del 2013”. Ma dov’è il guaio? “Ci sono diverse criticità. Innanzitutto il dato quantitativo: gli esaminatori … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 20:18


Nessun commento Leggi tutto


6 luglio 2015

L’Ania preme sul governo Renzi: come reagirà l’esecutivo alle pressioni delle lobby assicurative?

Incidenti: vogliono pagarli meno

L’Associazione delle assicurazioni in pressing sul governo Renzi. “Secondo i dati dell’Ivass riferiti al 4° trimestre dello scorso anno – dice l’Ania – gli italiani hanno pagato in media, per assicurare la propria autovettura, un premio (comprensivo di tasse e oneri parafiscali) pari a 475 euro, ossia 40 euro in meno rispetto allo stesso periodo del 2013. Nel complesso, gli italiani hanno risparmiato un miliardo e 300 milioni per assicurare un numero di veicoli rimasto pressoché invariato. Allungando il periodo di osservazione, il premio medio è sceso del 15% da marzo 2012 a marzo 2015. Sono risultati importanti, determinati dalla riduzione del costo dei risarcimenti, che è stata prontamente trasferita sui premi … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 14:16


Nessun commento Leggi tutto