OmniAuto.it

24 novembre 2011

Agenzia antifrode e multe alle Assicurazioni: non fatemi impazzire

Urlo: non ci capisco più nulla

Io non ci capisco più nulla di questa benedetta Agenzia antifrode: se e quando arriverà per legge, dovrà smascherare gli italiani (specie a Napoli) che truffano le Compagnie con incidenti falsi.

Tutte le Assicurazioni la vogliono. Perché è ora di finirla con questi italiani che fanno alzare le tariffe Rc auto, specie al Sud.

Sapete chi alimenta la banca dati di questa Agenzia antifrode del futuro? Le Assicurazioni. Che diranno come quando chi dove e perché l’italiano cornuto vuole fottere la Compagnia. Benissimo. Ma la sorpresa è che le stesse Assicurazioni potrebbero essere multate dall’Isvap (vigila sulle Imprese) se queste non fornissero tutti i dati. Di più: le Compagnie trattano affinché le multe siano più basse di quanto previsto dalla bozza di legge dell’Antifrode.

Il soggetto A (Assicurazione) vuole colpire il soggetto L (Ladro italiano che truffa). Ma quando è il momento di mettere in piedi la struttura per ingabbiare L, fa marcia indietro. E teme le multe. Che soggetti.

Allora, si può sapere? Le Assicurazioni vogliono sì o no combattere le truffe? Spero non occorra un’Agenzia per scovare le Assicurazioni che truffano non dando i dati all’Agenzia antitruffe che deve scovare chi truffa le Assicurazioni. Impazzisco.

di Ezio Notte @ 00:17


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.