OmniAuto.it

26 luglio 2010

Alcol: tolleranza zero? Col limite sì. Con le multe no

Alcol: tolleranza non esattamente zero

Nuovo Codice della strada (forse in vigore dal 1° agosto 2010): si parla tanto di tolleranza zero a proposito di giovani che bevono alcol e poi guidano. Succederà questo: oggi c’è un limite di mezzo grammo di alcol ogni litro di sangue; dal 1° agosto (ribadiamo, è probabile ma non sicuro), i neopatentati (chi ha conseguito la patente da meno di tre anni a partire dalla data dell’entrata in vigore della legge) e i guidatori professionali non potranno bere. Neanche un sorsettino minuscolo. Zero, appunto.

Condividiamo il tasso alcolemico zero per i ragazzi. Il problema è che la multa non è altrettanto severa: per un tasso fra zero e mezzo grammo, multa di 155 euro, più il taglio di cinque punti-patente. Pochino. Roba che non fa tanta paura, specie se a bere è il ragazzo viziato con mega macchinone di papà. Qualcosina di più in caso di incidente: 310 euro.

Non vediamo una norma che abbia grande efficacia deterrente: e voi?

foto flickr.com/photos/scragz

di Ezio Notte @ 00:01


2 commenti

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 2 Commenti

  1. […] così, dopo aver urlato ai quattro venti che l’alcol – tutto sommato, secondo le statistiche – non causa tanti incidenti stradali, che non […]

    Pingback by Cercasi politicante che difenda la lobby dell’alcol | Automobilista.it — 28 luglio 2010 @ 00:02

  2. cari amici
    sono 20 anni che guido autobus di linea e sicuramente non mi sono mai permesso di toccare un goccio,ma quando finisco il mio lavoro potrei permettermi una birra con i miei amici?!?invece no..xche’ avendo una patente di tipo KDE il mio limite e di 0,0 anche quando non lavoro!pero’ l’eta’ per la patente superiore e’ stata spostata da 65 a 68 e questo secondo voi e’ giusto?a 68 anni guidare un autobus di servizio pubblico urbano con riflessi da bradipo!queste cose si sentono soltanto in questo paese!vergognatevi ladroni!!

    Commento by lorenzo — 29 luglio 2010 @ 20:39

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.