OmniAuto.it

26 gennaio 2013

Angoscia prezzo carburante

Benzina, ansia pieno

Vediamo cosa dice la Figisc (sindacato gestori) a proposito dei prezzi benzina. Si prevede una sostanziale stabilità dei prezzi: la quotazione del greggio è risalita rispetto allo scorso fine settimana, nonostante un apprezzamento del cambio euro/dollaro, attestandosi sugli 85 euro/barile rispetto agli 83 dello scorso venerdì. A determinare i prezzi alla pompa sono, tuttavia, le quotazioni internazionali del Mediterraneo dei prodotti ‘finiti’ (benzina e gasolio), le cui dinamiche hanno registrato nell’arco della settimana aumenti nell’ordine complessivo di ben +2,9 cent/litro per la benzina e di +1,1 cent/litro per il gasolio. Rispetto a queste diminuzioni i prezzi alla pompa da venerdì scorso sono aumentati con una variazione di +0,8 cent/litro per la benzina e di +0,6 cent/litro per il gasolio.

In un mese esatto (dal 25 dicembre), le quotazioni internazionali dei prodotti sono salite di +5,0 cent/litro per la benzina e di +2,5 per il gasolio, mentre i prezzi alla pompa ne hanno risentito in misura differenziata tra i prodotti, aumentando di +2,7 cent/litro per la benzina e di +0,9 per il gasolio. Se si osservano le tendenze del mercato internazionale (tranne, ovviamente, variazioni in aumento od in diminuzione molto accentuate nella chiusura che ci sarà oggi pomeriggio) unitamente alle dinamiche dei margini industriali nazionali degli ultimi quindici giorni, ci si può aspettare che sussistano le condizioni per una sostanziale stabilità dei prezzi nei prossimi giorni, con variazioni non eccedenti circa 0,5 eurocent /litro per ciascun prodotto.

L’analisi dei dati dell’ultima settimana rileva che la quotazione del greggio Brent spot è in ripresa (+2,73 % rispetto alla scorsa settimana), prendendo +2,26 euro/barile, sia pure con un cambio euro/dollaro in apprezzamento. I prezzi medi Italia della rete ordinaria, da sabato 19 gennaio, non hanno seguito se non parzialmente le dinamiche rialziste dei prezzi internazionali, mantenendosi così mediamente più bassi sul saldo complessivo settimanale di circa 2,1 eurocent/litro per la benzina e di circa 0,5 cent/litro rispetto alle variazioni del mercato internazionale.

E in autostrada? I prezzi sulla rete autostradale sono aumentati rispetto alla settimana antecedente nell’ordine di circa 0,6 eurocent/litro, abbastanza corrispondenti a quello che è accaduto nella rete ordinaria, mentre il prezzo del gasolio in autostrada risulta per questa settimana mediamente più contenuto di 1,8 cent /litro rispetto al prezzo dello stesso prodotto in rete ordinaria.

di Ezio Notte @ 14:17


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.