OmniAuto.it

23 luglio 2009

Asfalto più caro? Trovatevi un buon avvocato per i danni da buca

135954192_d911506406Magari il nome, Siteb, non vi dirà nulla; ma quanto afferma l’associazione delle imprese di lavori stradali rimarrà invece impresso: le aziende del settore sono in crisi “a causa dei continui aumenti del costo del bitume, materiale di derivazione petrolifera”. Risultato, aggiungiamo noi di Automobilista.it, le strade sono inevitabilmente destinate a peggiorare.

Il circolo vizioso è semplice: i Comuni hanno pochi soldi; il bitume costa di più e quindi per riasfaltare si rimanda a tempi migliori; le buche sulle strade aumenteranno. Ci dispiace parlarvi di guai invernali adesso che ci sono 40 gradi all’ombra, ma prima o poi con quelle strade dispettose si dovrà fare i conti. Perché sospensioni e cerchi e quant’altro vengono messi a dura prova dai “crateri” delle nostre città; e ottenere dai Comuni il rimborso per i danni da buca è difficile. Di sicuro, occorre un buon avvocato.

Comunque, se fino a qualche tempo fa – in base alla giurisprudenza – il danneggiato, per essere risarcito, doveva provare sia il danno subìto sia la colpa della Pubblica amministrazione, ora la Cassazione ha affermato che la norma di riferimento per disciplinare questi casi è l’articolo 2051 del Codice civile: riguarda la responsabilità per le cose in custodia. La presenza di una situazione di rischio, non preventivabile, non può essere invocata come giustificazione da parte dell’Ente gestore della strada.

Tuttavia, davanti al giudice, l’automobilista si troverà sempre i legali dei Comuni, più agguerriti che mai, pronti a dire che il guidatore poteva accorgersi per tempo della buca, rallentare, evitarla.

Automobilista.it confessa i propri timori: con la crisi, crescerà il numero di autovelox e T-Red (multa chi passa col semaforo rosso), così i Comuni potranno ripianare i debiti. Al contempo, le strade verranno lasciate moribonde, con buche, tombini sporgenti, binari del tram fuori sede, tipo “denti” che sporgono. E il rapporto fra guidatori e Comuni sarà sempre più conflittuale. Voi invece come la vedete?

di Ezio Notte @ 10:38


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. io la vedo che è un furto…i comuni sono dei volgari lasdri spaciano per multe i soldi rapinati alla povera gente e quando devono pagare perchè per il loro mal governo se ne infischiano della manutenzione delle strade allora non ci stanno e fanno carte false pur di non sborsare un cent

    Commento by antonio — 16 marzo 2010 @ 08:30

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.