OmniAuto.it

1 luglio 2013

Auto: il tristissimo inizio del Governo Letta

Andremo in centro città in barca?

Si chiama lobbying. Tu fai pressione sui politici, e ottieni leggi su misura per te. Tutto in regola, tutto lecito. Spetta al politico mettersi una corazza e capire qual è il provvedimento migliore per il Paese. Benissimo, andiamo a leggere il decreto “del fare”.

C’è una previsione di un aumento delle accise è contenuta nel decreto “del fare” (D.L. 21 giugno 2013, n. 69) all’articolo 61, comma 1, lettera e), che prevede di coprire un fabbisogno di risorse di 75 milioni di euro con un aumento delle accise dal 2014; tale aumento per ora non è ancora determinato (cioè non si sa “quanto”) ed è demandato all’Agenzia delle dogane che a suo tempo emetterà il provvedimento.

Per coprire 75 milioni di euro con i consumi di carburante attuali serve un aumento delle accise stimato in 0,002 euro/litro (due millesimi, che diventano 2,4 con l’Iva sull’accisa); tutto ciò salvo altri giochi di prestigio del Governo Letta per scaricare imposte da un lato ed aumentarle dall’altro.

Occhio: la tassazione dei carburanti è oggi la seconda più alta dell’Europa comunitaria sia per la benzina (1,038 euro di imposte su 1,732/litro di prezzo finale, ci supera solo l’Olanda con 1,055 di imposte su 1,729/litro di prezzo finale), sia per il gasolio (0,899 di imposte su 1,625/litro di prezzo finale, ci supera solo il Regno Unito con 0,954 euro di imposte su 1,641/litro di prezzo finale).

L’articolo 61 sulla copertura parla di spese per 350 milioni di euro per finalità diverse tra cui il credito d’imposta per la cinematografia e il rilancio della nautica.

Ma a me automobilista, carissimo Governo Letta, che cosa diavolo me ne frega del cinema (chissà poi che cinema, si tratterà di quelle immonde schifezze recitate da raccomandati volgari) e delle barche? Perché io che ho un’auto, e vengo strozzato di tasse, imposte alle Province, bollo alle Regioni, accise per le auto blu dello Stato, perché io devo pagare pure le barche e il cinema per semi-deficienti?

Capisco. La lobby delle barche e del cinema. Ma tu che sei un politico di spessore, resisti. Altrimenti, non resta che mettere a comandare uno qualsiasi, in grado – guarda te che faticaccia – di alzare le accise c’è bisogno di quattrini.

di Ezio Notte @ 00:00


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.