OmniAuto.it

8 giugno 2010

Automobilista meridionale, il ripudiato

Rca, la questione meridionale

Rca, la questione meridionale

Che guaio abitare e soprattutto guidare a Napoli o Caserta. Se vai in un’agenzia a chiedere un preventivo Rc auto dicendo che sei residente in una di quelle due città (meravigliose) campane, all’Assicurazione viene un mezzo infarto. La Compagnia pensa subito alle lesioni fisiche che ti deve rimborsare, ai colpi di frusta che costano un occhio, agli incidenti inventati, ai sinistri che vedono stranamente coinvolti un numero elevatissimo di passeggeri. E non passa giorno che un giornale non lo ricordi: vedi nella foto il recente “Tempo”.

Crediamo che le cose, al Sud e soprattutto a Napoli e Caserta, siano destinate a peggiorare. Non si arriva alla terza settimana del mese, e ogni soluzione è valida per tirare a campare.

Certo, a pagarne le conseguenze è la maggioranza dei campani, quelli che la Rca la versano e che non inventano incidenti. Purtroppo la via d’uscita per gli onesti non esiste: la tariffa è salata. Non si sfugge. Alla faccia di chi sostiene che con Internet si trovino Rc auto miracolosamente basse.

di Ezio Notte @ 01:26


3 commenti

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 3 Commenti

  1. […] pure l’euro che ha rovinato la vita delle famiglie italiane; sarà il Sud Italia che presenta il record di truffe assicurative, in aumento in epoca di crisi; sarà che […]

    Pingback by Rc auto, aumenti da suicidio collettivo | Automobilista.it — 8 giugno 2010 @ 01:37

  2. […] mettere in fuga il potenziale cliente. Succede al Sud, probabilmente a Napoli e Caserta. Il regno delle […]

    Pingback by Rc auto: 7.000 euro al Sud. Se non è un tentativo di elusione a contrarre questo… | Automobilista.it — 8 giugno 2010 @ 22:45

  3. […] tra capoluogo e provincia, oltre 16 incappano in media in un incidente. E le Assicurazioni fuggono da certe zone del […]

    Pingback by Indagini sul caro-tariffe Rc auto: Italia scatenata. Situazione drammatica | Automobilista.it — 21 giugno 2010 @ 00:05

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.