OmniAuto.it

19 febbraio 2011

Autovelox e Tutor: pregasi non confondere i dispositivi di prevenzione

Questo vale

Leggo in Rete (non linko per non fare pubblicità gratutita e immeritata a quegli asini) che la Polizia ha sequestrato apparecchi irregolari antiautovelox e antiTutor: in memoria contenevano informazioni su dove sono autovelox e Tutor. È una bufala. Quegli apparecchi (come in navigatori) sono perfettamente legali. Idem il Coyote, che funziona in modo un po’ diverso, basandosi sulle comunicazioni dei vari utenti: una comunità intelligente di automobilisti per prevenire incidenti e multe.

In realtà, il sequestro c’è stato. Ma si tratta di tutt’altro materiale: robaccia proveniente dalla Cina. Senza avere in memoria nulla, localizzano autovelox e Tutor. Il Codice della strada li vieta.

di Ezio Notte @ 19:24


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.