OmniAuto.it

4 gennaio 2014

Autovelox, i Comuni si pappano i vostri soldi: che scandalo

Che scandalo

Ripartizione dei proventi delle multe stradali da autovelox. Non è arrivato il decreto ministeriale che avrebbe dovuto definire, (ai sensi dell’art. 25 della legge 120/2010 modificata dalla legge 44/2012, di conversione del dl 16/2012), le corrette modalità di versamento dei proventi autovelox da dividere a metà tra organo accertatore ed ente proprietario della strada (ma anche le modalità di rendicontazione annuale delle multe. Quindi, da quattro anni si attende il decreto del Governo, che non arriva. Perché non arriva? Semplice: lo strapotere politico dei Comuni, confermatosi nel 2013 e che si mostrerà in tutta la sua bruttezza nel 2014. Che non hanno nessuna intenzione di dividere la torta. Col decreto, su strade extraurbane dove hanno la competenza, dovrebbero spartire i soldi delle multe degli autovelox. Capito?

E allora, senza decreto, che fanno i Comuni? In teoria, circa i controlli effettuati con autovelox comunali su strade provinciali (o regionali) per l’esercizio 2013, sarebbe opportuno procedere non oltre al 31 maggio 2014 a una rendicontazione all’ente creditore dei proventi effettivamente incassati alla data del 31 dicembre 2013, al netto delle spese di accertamento, notifica e incasso, con indicazione dei possibili interventi di miglioramento da adottare nell’infrastruttura oggetto di controllo elettronico, nel rispetto delle indicazioni contenute negli artt. 142 e 208 del Codice stradale. Ma non lo hanno fatto in passato, e non lo faranno neanche adesso.

I Comuni sono carrozzoni politici che si mantengono con le multe. Senza multe, muoiono. E i politici succhiasangue dovrebbero trovarsi un lavoro. Che scandalo italiano.

E circa la questione della rendicontazione obbligatoria annuale al ministero dell’ammontare complessivo delle multe? Non c’è il supporto informatico. Sicché questa incombenza non verrà osservata. Che vergogna italiana. Anche nel 2014, come sempre.

Il Governo Letta ha fatto un decreto su misura per le Assicurazioni, ma s’è guardato bene dal fare un decreto contro i Comuni…

di Ezio Notte @ 11:10


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. Hola
    Me ha gustadо este blog. Ciertos post no me сonvencieron
    tanto, pero la gran mayor

    Commento by Luis — 15 gennaio 2014 @ 05:48

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.