OmniAuto.it

31 ottobre 2010

Autovelox, la reazione sbagliata di chi guida

No al martello, sì alle parole martellanti

Notiamo che il rapporto Comuni-automobilista sta peggiorando di mese in mese. L’ossessione di chi guida è di ricevere la famigerata busta verde con dentro la multa, per via di un’infrazione rilevata con una telecamera.

Ma se i Comuni sbagliano, non è certo diritto dell’automobilista reagire in maniera incivile. Non ci sono piaciuti né l’atto di vandalismo contro questo autovelox a Firenze né il gesto più recente: vernice rossa e martellate sull’autovelox che dava tante multe (ad Acquabona, comune Collagna, provincia di Reggio Emilia).

No. Così si passa dalla parte del torto. Per protestare, anche in maniera vibrata, esistono blog come questo. O ci si può riunire in comitati di cittadini. Tutto, fuorché teppismo e violenza.

Tuttavia, il nostro timore è che le cose peggioreranno. Più autovelox in futuro e più gesti di teppismo. Che ne dite?

foto flickr.com/photos/kodomut

di Ezio Notte @ 14:40


2 commenti

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 2 Commenti

  1. Bhè non è ne il primo ne sarà l’ultimo gesto di ribellione contro le macchinette infernali. E’ ovvio che questi gesti aumenteranno nel tempo.

    Commento by ric — 1 novembre 2010 @ 21:09

  2. Anch’io credo che l’andazzo sia quello. Ma non mi piace.

    Commento by Ezio Notte — 2 novembre 2010 @ 17:36

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.