OmniAuto.it

24 marzo 2011

Benzina, cinema e Medusa Film di Berlusconi: io non ci credo

Chi l'ha fatta fuori dal vaso?!

Sintetizzo brutalmente il ragionamento di Pasquale Della Torca su Affaritaliani.it (articolo di giornalismo intelligente, niente a che vedere con le oscenità che infestano Internet).

1)La casa cinematografica Medusa e il Teatro Manzoni in Milano fanno parte del portafoglio Mediaset, cioè di Fininvest, cioè di Silvio Berlusconi”.

2) Arriva l’accisa sulla benza di 2 cent/litro per il cinema.

3)La nuova accisa sui carburanti per autotrazione finanzierà il Fus, il Fondo unico per lo spettacolo, cioè il meccanismo che il governo utilizza per intervenire nei settori dello spettacolo”.

4)La decisione del Consiglio dei ministri insomma assume le vesti di una piccola legge ad personam”.

5)
In questa vicenda il Presidente del Consiglio si macchia di una grave iniquità commessa a danno di tutta la collettività a favore, invece, di attività che per loro natura dovrebbero essere in grado di automantenersi con produzioni valide evitando le idiozie sovvenzionate che si vedono spessissimo in giro. La gente, penso, debba sapere che sotto il tambureggiare sulla voce ‘cultura’ battuta per mesi e in ogni dove da parte di persone dello spettacolo si celi soprattutto un interesse lobbistico che si traduce in richieste di finanziamento per spettacoli che spesso nessuno vede”.

Io voglio credere che sia tutto un caso, un pasticciaccio di cui Berlusconi neppure è al corrente. E voi?

foto flickr.com/photos/ollesvensson

di Ezio Notte @ 23:48


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.