OmniAuto.it

13 gennaio 2013

Bollo auto: incubo. Sermetra aiuta

Un valido supporto

Il bollo auto arricchisce le Regioni anche grazie ai dettagli: uno dimentica una virgola, una ricevuta, e viene rovinato da una cartella pazza. Per qualsiasi esigenza, meglio un’agenzia. In particolare, nelle agenzie Sermetra, tutte le operazioni sono svolte gratuitamente per il cittadino, a eccezione degli oneri di riscossione (dove dovuti). La rete Sermetra è dotata di sistemi informatici di ultima generazione ideati specificamente per i servizi del mondo auto. Inoltre, è certificata Iso 9001/2000 per l’erogazione del servizio di riscossione tasse automobilistiche: è presente in Italia con 1.300 agenzie, sparse su tutto il territorio nazionale.

Per moltissimi automobilisti gennaio è il mese del bollo: l’ultimo giorno utile per pagare la tassa automobilistica in scadenza, senza interessi di mora, è il 31 gennaio. Dovranno pagare la tassa auto tutti gli automobilisti che hanno il bollo in scadenza a dicembre 2012 o immatricolano l’auto nel periodo che va dal 22 dicembre 2012 al 21 gennaio 2013. Nelle sole regioni di Piemonte e Lombardia, per chi immatricola l’auto dal 1° al 31 gennaio 2013, la scadenza è fissata al 28 febbraio 2013.

Se il bollo viene pagato successivamente al termine previsto del 31 gennaio, oltre alla tassa si dovranno corrispondere anche le sanzioni e gli interessi, che saranno calcolati in base ai giorni di ritardo. Occhio: per il versamento effettuato oltre un anno di ritardo, si applica una sanzione pari al 30% della tassa originaria più gli interessi dovuti per ogni semestre maturato di ritardo calcolati automaticamente dal sistema.

Per pagare il bollo oggi ci si può rivolgere a diversi operatori autorizzati, alcuni dei quali non sono specialisti del settore, quali i tabaccai, le poste, le banche, e poi ci sono le agenzie di pratiche auto. Solo nelle agenzie si possono correggere in tempo reale i dati eventualmente errati presenti nel sistema, mettendo in regola la propria posizione fiscale ed evitando di incorrere in futuri accertamenti. Perché le agenzie di pratiche auto, a differenza degli altri operatori, sono autorizzate ad effettuare l’inserimento dati negli archivi informatici delle tasse auto.

Per esempio, in agenzia, puoi individuare l’importo esatto dovuto e regolarizzare i bolli eventualmente rimasti non pagati negli anni precedenti e  relative sanzioni rimaste pendenti; o vedere passaggi di proprietà o inserire quelli non registrati; o scovare le modifiche tecniche già fatte al veicolo già registrate nell’archivio oppure registrare le nuove modifiche fatte.

di Ezio Notte @ 23:06


3 commenti

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 3 Commenti

  1. Bhè , questa non mi piace. Agenzia o non agenzia , se pago alle poste , o all’ACI qual’è il problema? Più volte ho pagato alle poste e dopo anni mi è arrivata la richiesta del bollo non pagato……. Fatta lettera di diffida , tutto risolto. L’ultima volta ho portato l’ACI davanti al giudice…condannata! Ancora sto aspettando il dovuto danno riconosciuto per legge.
    Peccato che non siamo in America e non si possono prendere armi se non dopo un travagliato iter burocratico!

    ps. Conoscendo i farabutti , ho un archivio da far invidia al KGB , oltre a conservare copia , eseguo scanner con PC e conservo tutto in pennetta. Bolli , Bollette , ICI , IMU e chi più ne ha più ne metta…. e che sono solo loro ad usare male l’informatica?

    Commento by roberto — 14 gennaio 2013 @ 00:44

  2. io da anni mi affido a sermetra, x bolli e altro. ho + veicoli… mi sono sempre trovato benissimo… serve gente esperta x nn farsi fregare da certa gente che lavora negli enti locali e vuole i ns soldi…

    Commento by Mirko — 14 gennaio 2013 @ 10:48

  3. da anni ci affidiamo ad uno studio di consulenza associato Sermetra e non abbiamo mai avuto problemi di alcun genere.

    Commento by Minimax Spa — 18 gennaio 2013 @ 18:43

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.