OmniAuto.it

29 novembre 2010

Bollo auto: la brutta fine delle tredicesime

Ae, Agenzia delle tue entrate

Poveri automobilisti: il bollo per la proprietà della macchina non se lo leveranno mai dalle scatole. L’idea di Berlusconi in campagna elettorale era ottima: via il bollo gradualmente. È vero che poi sono sopraggiunti temi ben più importanti per il premier, però di quella promessa non s’è sentito più nulla. E così una parte della tredicesima, già impegnata per altre tasse e per i mutui vari, verrà sbranata dal bollo auto (un’imposta che finisce nelle casse della Regione).

La soluzione poteva essere quella di alzare il prezzo della benzina: i soldi in più venivano girati alle Regioni, che perdevano l’entrata del bollo. Oppure pagare in base all’uso della vettura: più guidi, più spendi.

Macché. L’automobilista è cornuto e mazziato: paga il bollo (e gli arrivano anche richieste strane), paga un pieno di benzina più caro, e per giunta deve sottostare anche all’aumento delle Rc auto e delle multe, a partire dal 1° gennaio 2011. Amen.

Per informarvi su quanto dovete pagare, Agenzia delle entrate.

di Ezio Notte @ 00:03


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.