OmniAuto.it

18 agosto 2013

Cane in fuga d’agosto: ci pensa la Polstrada

Proprio un bel volpino

Recupero degli animali persi in autostrada: per farli sopravvivere, per la sicurezza stradale. La Polstrada si dimostra ancora una volta preziosa.

Stefano e Alessandro hanno faticato non poco per recuperare quella piccola cagnetta che continuava a sfuggirgli da una carreggiata all’altra. Erano circa le dieci di sera e l’autostrada A12, nei pressi di Rapallo, era illuminata dai fari del traffico di ferragosto. Da circa una mezz’ora i due agenti della Stradale rincorrevano quella bestiola sugli svincoli ed in carreggiata, rallentavano il traffico, lo deviavano, lo bloccavano qualche secondo, tutti affannosi e pericolosissimi tentativi di acciuffare ciò che poteva rappresentare un problema per gli automobilisti e per l’animale stesso. Piccolo, al buio e spaventato: in uno scenario come quello autostradale sarebbe durato, erano certi, ben poco. All’improvviso il colpo di fortuna: la cagnetta si raggomitola spaventatissima a bordo strada e, inspiegabilmente, non vede arrivare da dietro le braccia di Stefano che la cingono, la sollevano e la depositano sui sedili posteriori dell’auto di servizio. Pericolo passato e via di corsa al casello di Rapallo per decidere cosa farne.

Mentre quella che appare una piccola volpina si fa accarezzare e tranquillizzare dagli agenti, il cuore sembra impazzito, l’attenzione cade su un’altra cosa: l’animale non reagisce ad alcun stimolo visivo, non vede nulla, è cieco. Quanto ancora sarebbe potuto sopravvivere  un piccolo cane cieco in mezzo ad un’autostrada di notte? La Croce Bianca Rapallese è l’unica in zona attrezzata per il momentaneo recupero dei piccoli animali e proprio lì viene portata in attesa di ritrovare i suoi padroni che, puntualmente, il giorno dopo si presentano. Dei villeggianti che avevano perso di vista, è il caso di dirlo, la loro piccola cagnetta.

di Ezio Notte @ 11:01


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.