OmniAuto.it

14 ottobre 2013

Cartella esattoriale e fermo amministrativo: inferno (non) senza ritorno. Fate ricorso

Forza, in fuga dall'inferno

Cartella esattoriale: due parole che evocano angoscia, ansia, distruzione, morte. La cartella di pagamento è il documento che Equitalia invia ai cittadini su incarico dell’ente creditore: il Comune, soprattutto, che abbisogna delle tue cucuzze per le consulenze d’oro, le auto blu, gli stipendi da privilegiati raccomandati di ferro. Nella cartella esattoriale sono riportate tutte le informazioni utili, tra cui l’ente che richiede il pagamento, il nominativo del debitore, la somma da versare, le procedure che Equitalia attiverà in caso di mancato pagamento nel termine dei 60 giorni.

Nella cartella si trovano, inoltre, il dettaglio degli interessi, delle sanzioni e di tutte le altre spese, le indicazioni di come e dove pagare, presentare ricorso o richiedere una rateazione. Magari un fermo amministrativo dell’auto o di altri beni.

Equitalia restituisce integralmente agli enti creditori gli importi riscossi, compresi interessi e sanzioni previsti dalla legge. Trattiene invece il rimborso delle spese di notifica, pari a 5,88 euro, e l’aggio, ovvero la percentuale sulle somme effettivamente riscosse, fissato dalla legge al 9% a titolo di remunerazione onnicomprensiva per il servizio svolto. Per i pagamenti effettuati entro i 60 giorni dalla notifica della cartella, l’aggio è ripartito tra il contribuente (4,65%) e l’ente creditore (4,35%).

Equitalia notifica la cartella attraverso un messo, un ufficiale di riscossione o mediante raccomandata con ricevuta di ritorno. Quando non è possibile notificare per assenza o irreperibilità del destinatario (articolo 140 codice di procedura civile), è prevista la notifica per affissione all’albo comunale.  Dalla data di notifica, il cittadino ha 60 giorni di tempo per pagare o contestare la cartella.

E qui casca l’asino, perché i vizi di forma sono decine. Errori clamorosi, da far valere davanti al Giudice di pace per cancellare la cartella esattoriale. Come tu magari sbagli per un cavillo temporale, loro sbagliano di brutto: la legge è uguale per tutti.

Io sono dalla vostra parte. Per info e aiuti multe e ricorsi: ezio.notte at omniauto.it

di Ezio Notte @ 20:30


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.