OmniAuto.it

25 febbraio 2010

Cartelli stradali allo sfascio: chi indennizza gli automobilisti?

Uno stile italiano...

Uno stile italiano...

Assosegnaletica (produttori di cartelli stradali) lo denuncia da anni: “La segnaletica italiana è tra le peggiori d’Europa. Il 50% non è conforme alle norme”. Il problema è che tutti vogliono picchiare duro su chi va troppo veloce e, in generale, sui chi infrange il Codice della strada. Cosa, in sé, corretta: un Disegno di legge dormiente in Parlamento punta proprio a un giro di vite. Però nessuno osa mai pensare di multare in maniera altrettanto severa gli Enti locali e, in generale, i proprietari e i gestori delle strade per un utilizzo abominevole dei cartelli.

C’è squilibrio. Se io passo col rosso, 150 euro di multa. Se un Comune sparacchia cartelli storti e illeggibili qua e là (addirittura, il 25% dei segnali ha una data di produzione superiore a 10 anni), se la cava con un pubblico biasimo da parte di chi produce i segnali: vi pare giusto?

via OmniAuto.it

foto flickr.com/photos/sachab

di Ezio Notte @ 00:16


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.