OmniAuto.it

12 ottobre 2011

Cassazione: la Polizia municipale svolge funzioni di Polizia stradale anche su Strade statali ricadenti in territorio comunale

Una brutta notizia cade sulla nostra testa

Attenti a questa sentenza della Cassazione, perché la questione va avanti da anni. Domanda: la Polizia municipale ha competenza all’accertamento delle violazioni commesse su un tratto di Strada statale ricadente in territorio comunale? Risposta: sì. Quindi, le multe sono valide.

Cassazione, sezione seconda civile, sentenza del 27 settembre 2011, numero 19755.

“Gli organi di polizia municipale, nel territorio di competenza, sono abilitati a compiere legittimamente la loro attività di accertamento istituzionale nell’ambito dell’espletamento dei servizi di polizia stradale, senza che abbia rilievo la circostanza relativa alla tipologia della strada che attraversa lo stesso, e quindi ben possono effettuare accertamenti e contestazioni di violazioni di norme del codice della strada anche quando il tracciato su cui si verifica l’infrazione sia una strada statale al di fuori del centro abitato.

“A norma dell’art. 13, terzo comma, della legge n. 689 del 1981, “all’accertamento delle violazioni punite con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma di danaro possono procedere anche gli ufficiali e gli agenti di polizia giudiziaria.

“Secondo l’art. 5 della legge 7 marzo 1986, n. 65 (recante la legge quadro sull’ordinamento della polizia municipale), il ‘personale che svolge servizio di polizia municipale’, nell’ambito territoriale dell’ente di appartenenza, ha funzioni di polizia stradale (comma 1, lettera b), in correlazione con quanto stabilito dal codice della strada vigente, dovendosi ritenere rinvio formale e non recettizio quello contenuto in tale norma al codice della strada del 1959″.

di Ezio Notte @ 23:59


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.