OmniAuto.it

Archivio della Categoria ‘Street Control’ (9 articoli)

10 luglio 2016

Multe dei Comuni: ingiunzione fiscale a casa tua, addio Equitalia

 

Caccia grossa ai tuoi soldi

Caccia grossa ai tuoi soldi

Ricevi una multa per eccesso di velocità, ingresso in una ZTL o altro: è il Comune che ti ha inviato a casa la busta verde con la sorpresina. Si viaggia attorno al miliardo e mezzo di euro l’anno di verbali appioppati dai Comuni italiani a te e ai tuoi amici automobilisti e motociclisti. Accanto al Comune, se tu non pagavi, c’era Equitalia, che ti faceva avere a casa la cartella esattoriale. Per legge, Equitalia già da tempo immemore non dovrebbe più essere accanto ai Comuni, che però hanno goduto di innumerevoli rimandi: morale, Equitalia dal 1° gennaio 2017 non aiuterà più i Comuni. Ma allora, i sindaci come faranno … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 08:30


Nessun commento Leggi tutto


5 agosto 2015

Ma la prima tassa dei Comuni si chiama multa da Codice della strada

 

multa

La guerra delle multe

Siccome lo Stato taglia e c’è la crisi, allora io spacco il cittadino e lo rimpinzo di tasse. È così che ragiona il Comune italiano. E facciamo anche un po’ di nome: sindaci e assessori. Se no sembra che i Comuni siano entità astratte vaganti nella fonosfera. Tra il 2010 e il 2014, i Comuni hanno subito tagli per 8 miliardi, compensati da aumenti molto accentuati delle tasse locali per conservare l’equilibrio in risposta alle severe misure correttive del governo. Chi si permette di dire questo, un blogger? No: la Corte dei conti nella relazione sulla finanza locale sottolineando che oggi il peso del fisco è ai limiti della compatibilità con le capacità fiscali … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 18:35


Nessun commento Leggi tutto


12 maggio 2013

Multe seriali, assurdo italiano

Multe seriali, pazzesco

“Lo diciamo da tempo – dice Gianni D’Agata dello Sportello dei Diritti : contro le multe seriali effettuate con gli apparecchi elettronici ai varchi delle ZTL trova la sua continua ragion d’essere nella malcelata esigenza di ‘far cassa’ a danno degli automobilisti, perché in questo caso non c’è la ‘scusa’ della sicurezza stradale come con gli autovelox e i photored, ma solo una decantata pretesa di tutela dei centri storici o di determinate zone dei centri urbani”.

L’evidenza in questione viene palesemente smentita dall’apposizione di strumenti di rilevazione che h 24 o in determinate ore fotografano il transito dei veicoli per “batostare” quelli non autorizzati con risultati come quello che stiamo per … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 19:47


Nessun commento Leggi tutto


11 giugno 2012

Street Control: parola d’ordine, ricorrere

Fate ricorso!

I Comuni abusano dello Street Control, usato per fare multe a strascico, guadagnandoci un sacco di quattrini: sono una sessantina di euro a botta per la multa che vi arriva a casa. Difendetevi coi denti, fate ricorso al Giudice di pace, specie se vi inviano diversi verbali. Ecco una sfilza di motivi validi per vincere.

1) Tizio viene multato col metodo tradizionale (avviso sotto il tergicristallo): 39 euro. Tu sei multato con la multa a casa: sui 60 euro. Illegittimo. Non si può trattare la gente in modo diverso, così, a capocchia.

2) Lo Street Control non è il Grande Fratello che controlla tutto il mondo. Se … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 21:04


Nessun commento Leggi tutto


3 giugno 2012

Toh, lo Street Control viene ridimensionato

Street Control? Bye bye

Ricordate cosa scrivevo sullo Street Control (fa le multe alle auto in doppia fila)? Leggete qui. Mille dubbi sulla liceità del suo utilizzo da parte dei Comuni. Ora arriva un parere del ministero dei Trasporti (e non di un blogger che si schiera con gli automobilisti) a darmi ragione.

1) “Con riferimento a quanto esposto nella nota in riscontro, si premette che ai sensi dell’art. 201, c. 1 bis net. d) del Nuovo Codice della Strada (Dls n. 285/1992), le violazioni al divieto di sosta possono dar luogo alla contestazione non immediata nel caso di accertamento in assenza del trasgressore o del proprietario del veicolo”.

2) “Ciò premesso, si osserva che i sistemi di sorveglianza, … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 14:22


1 commento Leggi tutto


25 ottobre 2011

Multe seriali per divieto di sosta: altro business per i Comuni

Soldi a palate

Le telecamere delle Ztl sono senz’altro il core business automobilistico di molti Comuni. Il perché è presto detto: possono dare multe seriali, basandosi su cartelli poco chiari. Ricordare la vicenda Ecopass e vie chiuse al traffico d’improvviso: i segnali oscuri e pieni di pannelli integrativi rettangolari facevano guadagnare un sacco di soldi al Comune. Foto, verbale, incasso guadagno. Ma c’è un secondo business che si affaccia: quello delle multe seriali, tipo Ecopass, a chi sosta in divieto. In buona sostanza, i Vigili ti possono dare la multa senza lasciare il verbalino di preavviso, che è un foglio di cortesia. Il tutto documentato con una fotocamera, che non dev’essere necessariamente omologata: uno Street Control (omologato) … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento Leggi tutto


11 luglio 2011

Automobilisti: il massacro degli innocenti. E la tagliola del contributo unificato per fare ricorso al Giudice di pace, schizzato a 37 euro

Aiuto, ci disintegrano

Via Annuario statistico dell’Automobile club d’Italia.

1) La macchina costa alle famiglie italiane 164.803.420.000 euro.

2) La spesa nel 2010 è cresciuta dell’1% rispetto al 2009.

3) In aumento soprattutto le spese per i pedaggi autostradali (+7,7% per un totale di 4,38 miliardi di euro), la Rc auto (+4,2% e 15,65 miliardi) e il carburante (+3,42% e 41,4 miliardi).

4) Cresce anche il gettito fiscale derivante dai trasporti: +0,89% per un totale di 57,7 miliardi di euro.

Ma il vero business, questo lo dico io, non viene alla luce: le multe. Tutor, autovelox, T-Red, Photored, strisce blu, telecamere delle Ztl, Street Control. Quanti miliardi di euro ci succhiano? Perché i dati non vengono resi noti?

Ora il contributo unificato … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 00:01


3 commenti Leggi tutto


5 aprile 2011

Gli italiani e la cultura delle regole. Ma anche i politici dei Comuni e la cultura delle regole

Stop alle esagerazioni anti-automobilista

Il 7 aprile si terrà un interessante convegno: “Gli italiani e la cultura delle regole” (organizzano le Assicurazioni). Nel mirino, l’italiano mezzo vilgiacchetto, che se ne fotte del Codice della strada, tiene in mano il cellulare al volante, non ha pietà dei pedoni, non conosce la parola semaforo e così via. Scusate la franchezza, ma così evito di fare il copiaincolla del comunicato stampa, e arrivo subito al dunque.

C’è qualcosa di sbagliato in tutto questo? Per carità, le mele marce esistono. C’è però un’omissione. Viene dimenticato il politico: italiano sì, ma politico prima che automobilista. Quel politico che per sanare i bilanci disastrati dei Comuni piazza autovelox trappola, semafori con una durata … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 13:25


1 commento Leggi tutto


3 novembre 2010

Codice della strada: un’arma impropria nelle mani di Comuni senza scrupoli. Vedi Street Control

È caccia ai vostri soldi

Due paroline sullo Street Control, che ti fotografa e ti multa se lasci l’auto in doppia fila. Il problema è che il Codice della strada è fatto apposta per farsi infilzare come un tordo dai Comuni. I quali ci sguazzano.

Possono i Comuni usare lo Street Control e multare anche senza chiamare il carro attrezzi per far rimuovere forzatamente l’auto?

A giudizio di Automobilista.it, no.

1) Ipotizziamo che la strada, tutta la strada, sia occupata da auto in doppia fila. Se tutte le auto in doppia fila contribuiscono all’intralcio, allora vanno rimosse tutte. Se una sola di queste non viene rimossa dai Vigili, c’è un vizio di forma.

2) L’auto in doppia fila non intralcia la … Leggi tutto

di Ezio Notte @ 23:22


Nessun commento Leggi tutto