OmniAuto.it

3 novembre 2010

Codice della strada: un’arma impropria nelle mani di Comuni senza scrupoli. Vedi Street Control

È caccia ai vostri soldi

Due paroline sullo Street Control, che ti fotografa e ti multa se lasci l’auto in doppia fila. Il problema è che il Codice della strada è fatto apposta per farsi infilzare come un tordo dai Comuni. I quali ci sguazzano.

Possono i Comuni usare lo Street Control e multare anche senza chiamare il carro attrezzi per far rimuovere forzatamente l’auto?

A giudizio di Automobilista.it, no.

1) Ipotizziamo che la strada, tutta la strada, sia occupata da auto in doppia fila. Se tutte le auto in doppia fila contribuiscono all’intralcio, allora vanno rimosse tutte. Se una sola di queste non viene rimossa dai Vigili, c’è un vizio di forma.

2) L’auto in doppia fila non intralcia la circolazione? Ok, ma di sicuro intralcia le vetture che sono ordinatamente parcheggiate in “prima fila”. Se il proprietario di un’auto parcheggiata regolarmente vuole uscire, non può farlo: c’è l’auto in seconda fila. Questa nega il diritto a circolare sulla pubblica via.

Qui si discute di norme del Codice della strada. Non ci interessa che chi parcheggia in seconda fila sia un incivile o che l’infrazione vada punita. Abbiamo solo dimostrato che la legge nelle mani di Comuni senza scrupoli viene allungata, manipolata, sballottata pur di raggiungere un unico scopo: fare cassa.

foto flickr.com/photos/free-stock

di Ezio Notte @ 23:22


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.