OmniAuto.it

6 maggio 2011

Dai Milano, regalaci un sogno: un Ecopass più esteso e più caro

Ecopass, flop pauroso

Non c’è dubbio: l’Ecopass è il fiore all’occhiello della gestione Letizia Moratti a Milano. Grazie all’Ecopass, il traffico è notevolmente calato, e lo smog abbattuto. In più c’è Biancaneve che massaggia gli automobilisti al volante, mentre Ezechiele Lupo racconta barzellette ai passeggeri.

Dopodiché, torni sulla Terra e ti accorgi che a Milano non si respira. Così, 175 milanesi incazzati, con una class action contro il Comune e la Regione Lombardia, hanno obbligato i politicanti a comparire in Tribunale il prossimo 5 ottobre. Dovranno spiegare, lorsignori, il perché del superamento ininterrotto dei limiti di legge per le concentrazioni nell’aria di PM10. In due parola, l’Unione europea fissa un tetto alle schifezze che possono entrare nei nostri polmoni (piuttosto alto), e lassù al Nord civile e sviluppato quella soglia viene spaccata un po’ troppo spesso. Obiettivo della class action, un milione di euro: 1.000 euro a testa per ogni anno del quinquennio 2005-2010.

Non vedo l’ora che la prossima amministrazione stenda l’area Ecopass, preziosissimo strumento anti-smog, e che il pedaggio diventi più pesante.

di Ezio Notte @ 22:51


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.