OmniAuto.it

23 agosto 2012

Dalla parte degli agenti assicurativi

Lo chiamavano numero perfetto...

L’obbligo dei tre preventivi Rca è solo la più recente mazzata sugli agenti assicurativi. Guardate che cosa ho trovato su partitodemocratico.it. Prima Anna Fioroni, senatrice Pd:

“La collaborazione tra i soggetti iscritti nella medesima sezione del Registro Unico degli intermediari assicurativi è un passaggio importante per dare attuazione alla norma già approvata nel decreto liberalizzazioni di gennaio e che, attualmente, però, non trova un reale riscontro pratico”.
A dichiararlo è la senatrice PD Anna Rita Fioroni, membro della commissione Industria.
“Per tale ragione ho presentato un emendamento al testo del decreto spending review, attualmente in esame in Commissione bilancio al Senato, che miri a sviluppare, attraverso una sana e leale concorrenza tra i diversi intermediari assicurativi, la possibilità di collaborazione tra gli stessi”.
“Ritengo, infatti, – prosegue la parlamentare democratica – che questa possa essere una strada, alternativa all’ obbligo di plurimandato, per rafforzare e rendere veramente operativa la previsione che impone agli agenti di presentare tre diversi preventivi di tre diverse compagnie assicurative, al cliente”.
“Approvare questo emendamento – conclude Fioroni – significherebbe permettere ai cittadini di scegliere realmente la soluzione più confacente alle loro necessità e ai loro interessi”.

Poi un agente:

Gentile Signora Anna Rita Fioroni sono un modesto Agente di Assicurazione. Unico nell’avere l’obbligo di esporre il mio guadagno in un bel quadretto. Unico tra i professionisti/lavoratori autonomi a non poter evadere nulla al fisco. Unico ad essere indicato come “taglieggiatore” dei poveri automobilisti. Unico (o quasi) ad essere oggetto delle Vostre morbose attenzioni quasi che i tutti i mali di questo Paese fossero da individuarsi nella nostra categoria. Ora, anche grazie al suo illuminato emendamento, sarò anche l’unico ad avere una sorta di obbligo (reciproco….beninteso) a lavorare per il mio collega! Ma, gentile Signora Anna Rita Fioroni, Lei ed i Suoi esimi colleghi sapete di cosa parlate? O lo fate solo nelle pause caffè per ingannare il tempo? No, perchè il dubbio è legittimo. In sostanza io sono obbligato a fornire al mio Cliente un “ventaglio” di soluzioni all’atto di proporre la polizza RCA. Grazie al Suo emendamento, mi par di capire, facilitandomi la collaborazione con i miei Colleghi/Concorrenti. Tutto ciò per favorire i Consumatori. Ok. Siccome anche io quando mi svesto dei panni di Agente di Assicurazione sono un Consumatore PRETENDO che per permettermi di scegliere realmente la soluzione più confacente alle mie necessità e ai miei interessi: 1) i supermercati debbano indicare vicino al prezzo degli alimentari anche altri 3 prezzi di supermercati loro concorrenti (se crede può esercitarsi in un emendamento che favorisca la leale collaborazione tra supermercati) 2) i gestori di pompe di benzina oltre al prezzo consigliato dal gestore debbano esibire anche altri 3 prezzi di loro concorrenti (se crede può esercitarsi in un emendamento che favorisca la leale collaborazione tra gestori di pompe di benzina) 3) gli artigiani nel presentarmi un preventivo debbano presentarmene altri 3 forniti da loro colleghi (se crede può esercitarsi in un emendamento che favorisca la leale collaborazione tra artigiani) 4) i professionisti (avvocati,medici,geometri,commercialisti,etc.) debbano fornirmi un preventivo fornito da altri 3 colleghi (se crede può esercitarsi in un emendamento che favorisca la leale collaborazione tra avvocati,medici,geometri,commercialisti,etc.) 5) all’atto dell’iscrizione dei miei figli ad una qualsiasi scuola questa mi debba fornire indicazioni di almeno altre 3 scuole dove i miei rampolli potrebbero meglio trovarsi (se crede può esercitarsi in un emendamento che favorisca la leale collaborazione tra scuole) 6) ultimo….ma non ultimo….. alle prossime elezioni quando si presenterà pretendo che per permettermi di scegliere realmente la soluzione più confacente alle mie necessità e ai miei interessi anche Lei Signora Anna Rita Fioroni sia tenuta a presentarmi il programma e le promesse di almeno 3 suoi colleghi e partiti politici (in questo caso, se lo desidera, posso scriverLe io un emendamento che possa favorire la leale collaborazione tra Candidati e Partiti) Gentile Signora Anna Rita Fioroni credo (e temo di non essere l’unico per Vostra disgrazia) che la situazione del nostro Paese abbia emergenze ben più pressanti che non questa “esercitazione di assurdità”. La competitività non la si istituisce per Decreto ne’ appesantendo una o più categorie di inutili, dannosi e costosi adempimenti burocratici. Ma fino a che Lei ed i Suoi Colleghi Vi ostinerete a vivere “staccati dal mondo” continuerete a spacciare per “risorse” delle enormi “vaccate” (su cui costruire anche “illuminati” emendamenti). Non me ne voglia….. è solo che noi poveri Cittadini ne abbiamo “piene le tasche” di continuare a subire in silenzio i Vostri soprusi. Con affetto. Aldo De Michelis Agente di Assicurazione Alassio-Albenga

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.