OmniAuto.it

24 luglio 2011

Depressione da incidente? Risarcimento

Fatevi dare tutti i soldi

Se uno fa un incidente, il risarcimento del danno alla persona deve essere integrale: deve ristorare tutto il pregiudizio. Incluso il danno non patrimoniale, quello determinato dalla lesione di interessi inerenti la persona che non hanno rilevanza economica. Si tiene conto di sofferenza morale, danno alla salute, danno estetico. E depressione. Cassazione, sentenza 11609/2011. Ossia: se dopo un sinistro cadi in depressione, ti spetta il rimborso.

Tempo fa, un giovane viene investito da un motoscafo. Gravi lesioni ed epilessia post-traumatica. E depressione. La Cassazione ha imposto il rimborso di tutto. Si deve tenere conto dell’incidenza negativa sulle attività quotidiane e sugli aspetti relazionali della vita del danneggiato.

I giudici: “A seguito dell’incidente e dell’insorta epilessia traumatica, il B. non aveva potuto coltivare gli esercizi di atletica pesante, in cui aveva ottenuto lusinghieri risultati, non aveva potuto continuare la pratica di commercialista, né coltivare la vita di relazione e sociale, isolandosi socialmente, alterando le proprie abitudini di vita, ciò anche a causa delle crisi depressive conseguenti ai frequenti attacchi di epilessia. Ciò dimostra che vi è stato un congruo e corretto apprezzamento delle risultanze processuali e che la decisione, sul piano giuridico, è in armonia con il richiamato principio della ‘integralità’ del risarcimento del danno alla persona”.

di Ezio Notte @ 11:55


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.