OmniAuto.it

25 ottobre 2012

Electricrally: figata

Idea intelligente

La promozione di veicoli con nuove tecnologie finalizzate al risparmio energetico e all’abbattimento di sostanze inquinanti e CO2: è lo scopo di Ecorally. Obiettivo,  incoraggiare gli automobilisti a cambiare le loro abitudini di guida dando la priorità alla protezione dell’ambiente e alla sostenibilità del settore dei trasporti attraverso l’utilizzo di combustibili alternativi e di energia elettrica come fonti di energia per la propulsione del veicolo.

Dopo il 7° Ecorally San Marino-Città del Vaticano disputato il 13 e 14 ottobre, è la volta del 2° Electricrally San Marino, protagonisti i veicoli elettrici, che si sfidano lungo le strade di San Marino, della Romagna e del Montefeltro il 3 e il 4 novembre prossimi. La gara parte sabato 3 novembre con la 1a tappa, che impegnerà gli equipaggi dalle 15.00 alle 17.00: il via verrà dato dal parcheggio Multieventi Sport Domus di Serravalle (RSM), si prosegue per  Cattolica, Misano Adriatico, Riccione e Rimini, poi ritorno a  San Marino. Domenica 4 novembre la 2a tappa, con partenza alle 10.00  dal parcheggio 8 di San Marino città, direzione Montefeltro: Castello di Montemaggio, San Leo, Montecopiolo di Villagrande, Villaggio Santa Rita, Chiesanuova; ritorno nella Repubblica del Titano per le 13.00, parcheggio 2/a. Al ristorante Ritrovo Lavoratori in via Androne dei Bastioni sono previsti dalle 13.30 la pubblicazione delle classifiche, il pranzo e le premiazioni.

L’itinerario è di circa 160 chilometri su strade aperte al normale traffico. I concorrenti devono attenersi rigorosamente al percorso indicato nel Road Book e rispettare il Codice della Strada. Ammessi i veicoli di produzione in serie e prototipi a propulsione esclusivamente elettrica per uso quotidiano, come definito dal Regolamento Tecnico FIA per i Veicoli ad Energie Alternative (Categoria IIIA). Già preannunciata la presenza in gara di vetture Mitsubishi, Peugeot, Citroen, di un equipaggio spagnolo con una Nissan ufficiale, MIA electric e di alcuni prototipi.

di Ezio Notte @ 21:53


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.