OmniAuto.it

21 maggio 2011

Elezioni, ballottaggio a Milano Moratti-Piasapia: l’auto è la regina e l’automobilista il re

Elezioni da Ecopass!

Elezioni a Milano: la Moratti cerca consenso promettendo l’abolizione dell’Ecopass per i residenti in città. Non do giudizi morali sulla questione: è roba politica. Sporca a qualsiasi latitudine, figuriamoci in Italia, dov’è più marcia che altrove. Di fatto, l’auto è la regina e l’automobilista il re delle elezioni, e più precisamente del ballottaggio Moratti-Pisapia. Ossia proprio quando c’è da tirare fuori gli artigli.

La mossa Ecopass è intelligente. Raccoglie solo voti. Elimina la gabella medievale per cittadini, ossia per i votanti. Ma resta per i non residenti, cioè per chi non vota. È una diabolica forma di deresponsabilizzazione politica: faccio una mossa; se mi va male, non perdo consensi.

Dopodiché, salta fuori anche una possibile sanatoria per le multe da Codice della strada. Anche in questo caso, sono interessati soprattutto i milanesi. In effetti, la gestione Moratti s’è contraddistinta per le multe terribili dell’Ecopass e per l’estensione, anche in zone periferiche, delle strisce blu: sanzioni a valanga. Adesso, in vista del ballottaggio, il perdono.

Perché la destra, in questo modo, perde soldi (Ecopass e multe), ma guadagna consenso e magari mantiene il potere. Una manovra furba, che potrebbe anche dare i suoi effetti. La parola ai re, gli automobilisti: la prossima volta, però, speriamo che sia la giunta Moratti (o Pisapia) sia altre amministrazioni locali si ricordino degli automobilisti non sotto elezione, ma anche durante il mandato.

di Ezio Notte @ 17:42


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.