OmniAuto.it

23 luglio 2011

Film dell’orrore a Bollate (Milano): pirata della strada nato in Albania, ubriaco e drogato, investe e uccide marocchino in bici

Profondo rosso a Bollate

La questione pirati della strada ubriachi è sempre più grave. In via Trento, a Bollate (Milano), qualche ora fa, di notte, una Mercedes 220 guidata da un 28enne nato in Albania, ubriaco e drogato, investe un 21enne marocchino in bici. A velocità elevatissima. Il nordafricano vola, ricade nell’opposta corsia di marcia, viene travolto da altre auto. Cadavere maciullato.

L’albanese scappa. fa altri incidenti. A fortissima velocità danneggia auto ad Arese. I Carabinieri lo beccano. Ospedale di Garbagnate Milanese: esami del sangue. È ubriaco e drogato marcio. Una bomba pronta a uccidere chiunque in auto.

Ora il gentiluomo è a San Vittore. Accusa: omicidio colposo.

Mi spiace, serve l’omicidio stradale. Perché le pene dell’omicidio colposo non fanno paura. Deterrenza scarsa e questi signori che vanno in macchina ubriachi e drogati ad ammazzare.

di Ezio Notte @ 18:07


2 commenti

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 2 Commenti

  1. Scommettiamo? Tra una settimana ..libero!
    Intanto chi deve legiferare al proposito pensa ad altro…!

    Commento by roberto — 23 luglio 2011 @ 22:56

  2. Sì, anch’io sono spaventato.

    Commento by Ezio Notte — 24 luglio 2011 @ 09:48

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.