OmniAuto.it

24 luglio 2011

Firmare l’Omicidio stradale. Per noi e per i figli

Firmare!

Via Omicidio stradale: “Se uccidi un ragazzo di 17 anni, invadendo la sua corsia e investendolo in pieno perché ti sei messo alla guida positivo alla cannabis e con un tasso alcolemico che supera di 3 volte il limite di legge (significa aver bevuto 15 birre o 2 bottiglie di vino), non solo non vieni arrestato subito, ma in carcere non ci andrai mai“.

Va assolutamente firmato il progetto di legge: la  proposta è stata predisposta attraverso un lavoro comune fra Associazione Lorenzo Guarnieri, Associazione Gabriele Borgogni, Associazione amici e sostenitori della polizia stradale, Comune di Firenze, Polizia Municipale di Firenze e Aci Firenze. È stata presentata al presidente della commissione Trasporti della Camera. Nel caso di lesioni gravi o morte provocate da un guidatore di un veicolo che si pone alla guida in condizioni di ebrezza (tasso alcol superiore a 0,8 g/l) e/o sotto l’effetto della droga la proposta è di rincarare le pene.

Visti anche i casi recenti, è proprio il caso. Per noi e per i figli. L’omicidio colposo, è evidente, non basta.

Siamo a 25.000 firme. Obiettivo, 60.000. Animo!

di Ezio Notte @ 10:58


4 commenti

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 4 Commenti

  1. Mio padre mi raccontava di una domanda che si poneva, durante la sua giovinezza passata tra il 1939 e il 1944 in guerra. Ogni giorno si chiedeva: …quando toccherò a me…?
    Sinceramente comincio a pormi anch’io questo quesito!

    Commento by roberto — 24 luglio 2011 @ 12:55

  2. Il fenomeno mette i brividi.

    Commento by Ezio Notte — 24 luglio 2011 @ 13:59

  3. be forse anche con una bottiglia di vino stai a 1.5 o forse anche 2.

    Commento by daniele — 1 agosto 2011 @ 19:28

  4. Sì, l’alcol è imprevedibile e assassino.

    Commento by Ezio Notte — 1 agosto 2011 @ 20:44

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.