OmniAuto.it

25 maggio 2009

Fresco di patente? Non fare confusione

Le future norme del Codice della strada, che il Governo intende introdurre quanto prima, rivoluzionano la vita di chi è fresco di patente B per l’auto. Ecco le modifiche principali in arrivo.

1) Cominciamo dalla tolleranza zero. Chi ha la patente da meno di tre anni non potrà bere neppure un goccio d’alcol. Per loro, non vale il limite normale di mezzo grammo d’alcol per litro di sangue. Ai trasgressori (con un tasso alcolemico superiore a zero, ma non a 0,5 g/l), ammenda di 155 euro di multa (più altre sanzioni). Che diventano 310 euro se, violato il limite zero di alcol, si è anche causato un incidente.

2) Chi ha la patente da meno di un anno potrà guidare auto la cui potenza, riferita alla tara, sia massimo di 55 kW/tonnellata, e con potenza assoluta non oltre i 70 kW/t.

3) I limiti di velocità per chi ha preso la patente da meno di tre anni scendono da 100 a 90 km/h in autostrada, e da 90 a 70 km/h nelle strade extraurbane.

Occhio a non confondervi. Nei casi 1) e 2), il neopatentato è chi ha la patente B da meno di un anno. Nel caso 3), invece, viene considerato neopatentato chi ha la licenza di guida da meno di tre anni.

In più, Automobilista.it vi dà questa dritta in anteprima. Attenzione: la stretta arriva perfino per i minorenni con la patente A delle moto. Infatti, chi ha meno di 18 anni, con quella licenza, e guida una moto con un tasso alcolemico superiore a zero, ma non a 0,5 grammi per litro di sangue, non potrà poi conseguire la patente B per le auto a 18 anni: dovrà attendere i 19 anni.

E ancora: il minorenne, alla guida di una moto con oltre mezzo grammo di alcol per litro di sangue, non potrà conseguire la patente prima del 21° anno d’età.

In generale, le trovate norme giuste o inutilmente restrittive?

di Ezio Notte @ 17:59


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.