OmniAuto.it

7 marzo 2010

Giudice di pace: ricorso a pagamento. Vergogna costituzionale

Per fare ricorso al Giudice di pace, si devono versare 38 euro di tassa. Una vergogna, in vigore da inizio 2010. È pazzesco: a nostro giudizio, il balzello lede anche i dettami di cui all’articolo 25, primo comma, della Costituzione. Infatti, non c’è più il libero accesso alla tutela giurisdizionale dei propri diritti davanti al giudice naturale precostituito per legge. Inoltre, abbiamo una doppia discrasia: primo, tra azioni esperibili in via giurisdizionale (Giudice di pace da “pagare”) e azioni esperibili in via amministrativa (Prefetto, “gratuito”); secondo, all’interno della stessa categoria delle azioni di carattere giurisdizionale.

Secondo noi di Automobilista.it, esiste anche la lesione degli articoli 111, secondo comma, e 113, primo e secondo comma, della Costituzione: il previo pagamento a carico del ricorrente è un privilegio in favore della Pubblica amministrazione: violazione del principio di parità delle parti in contraddittorio. Ed ecco anche un ingiustificato ostacolo per la tutela in sede giurisdizionale dei diritti contro gli atti della pubblica amministrazione.

Domanda: la tassa di 38 euro è in qualche modo razionalmente collegato alla pretesa di assicurare al procedimento uno svolgimento conforme alla sua funzione? Non ci pare proprio. Al massimo, così si raccattano i denari per pagare le spese di cancelleria. Abominevole calpestio dei diritti dell’automobilista.

di Ezio Notte @ 13:39


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. […] deve difendere da rincari che sopraggiungono da ogni dove. Non c’è scampo: carburante, pedaggi, tassa per fare ricorso contro le multe. E anche Rc auto. Sì, questo lo si sapeva, era sicuro: tariffe in […]

    Pingback by Rc auto. Sei un guidatore virtuoso? E allora fottiti anche tu! | Automobilista.it — 15 marzo 2010 @ 22:41

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.