OmniAuto.it

17 aprile 2011

Gli enormi casini della patente a punti

Eccesso di velocità: la patente a punti è inutile

Stanno venendo a galla in questi giorni i guai della patente a punti. Una norma che andrebbe presa e scaraventata giù dalla finestra. Infatti, si susseguono le notizie di proprietari di auto che ricevono multe e fanno un bel giochino: indicano alla Polizia che, al momento dell’infrazione, guidava un’altra persona. Cui vengono tolti i punti, o al quale viene sospesa la patente.

Dopo il fatto in Campania, un altro in Calabria: un 82enne accusato di una mezza dozzina di eccessi di velocità. Il poverino, fra l’altro, è pure un uomo malato adesso.

Purtroppo il meccanismo della patente a punti va profondamente rivisto, anche in considerazione del fatto che, pur perdendo 19 punti su 20, e guidano con un punto, se fai il bravo per due anni senza commettere infrazioni, torni d’un colpo a 20 punti. Che cretinata.

foto flickr.com/photos/smemon

di Ezio Notte @ 17:51


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.