OmniAuto.it

16 febbraio 2010

Gli scherzetti dell’Ecopass: la multa per un’infrazione inesistente

Ecopass: strani errori tecnici...

Ecopass: strani errori tecnici...

Grazie alle vostre segnalazioni, ecco un post-denuncia su quanto sta accadendo a Milano in queste settimane. Il numero impressionante di mail che riceviamo rende legittimo il dubbio: sta a vedere che qui siamo di fronte a un’ondata di multe ingiuste, arrivate a casa degli automobilisti per errore. Ma andiamo con ordine: per farvi capire di che si tratta, in basso trovate una sequenza schematica di quanto sta capitando a molti di voi.

a) Entrate nell’area Ecopass di Milano: il centro dove si paga il ticket d’ingresso se l’auto è molto inquinante.

b) L’Ecopass non lo pagate subito, ma entro la mezzanotte del giorno successivo. Così consente il regolamento: qui.

c) Entro 150 giorni dall’accesso in area Ecopass (in genere al 140° giorno), vi arriva a casa una multa: “Accedeva alla Zona a traffico limitato, Cerchia dei Bastioni, senza aver attivato l’Ecopass corrispondente alla categoria di inquinamento”. Sanzione di 88 euro, spese di spedizione incluse, ma si può anche versare 74 euro se pagate in fretta (bontà loro).

d) Telefonate allo 020202 (a pagamento), numero Ecopass. Chiedete spiegazioni. Vi rispondono che in effetti siete in regola. Vostra domanda: “Mi cancellate la multa?”. Risposta: “No. Lei deve fare ricorso al Giudice di pace”.

e) Ricapitolando. Voi pagate l’Ecopass, vi spaventate quando vedete la multa verdognola nella cassetta delle lettere, dovete rintracciare la ricevuta di pagamento, vi spetta l’onere della telefonata a pagamento, quindi spendete soldi e tempo per ricorrere al Giudice di pace, e dovrete anche buttare via un giorno di permesso lavorativo per recarvi all’udienza. Sì, l’udienza: se siete fortunati, verrete ricevuti dopo 10 mesi. Ma chi vi ridà i soldi per il tempo perso? E per le fotocopie, per lo stress? Perché voi dovete rimediare a un errore non vostro, ma del Comune di Milano?

Proposta di Automobilista.it: 100 euro di rimborso a voi ogni volta che un Comune, per un errore tecnico, vi invia una multa che riguarda un’infrazione inesistente. Che ne dite?

di Ezio Notte @ 23:48


6 commenti

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 6 Commenti

  1. C’è un peso enorme nei rapporti tra cittadino e PA che deve essere bilanciato. Fino ad ora pende dalla parte della PA o presunta tale. Poichè non si prevede una penale per chi sbaglia nella PA , sarebbe bene introdurla una buona volta e in senso dirigistico. Voglio vedere se sbagliano e poi devono pagare , i dirigenti e poi gli impiegati di tasca loro.. Tant’è però che è il popolo che elegge coloro che fanno le leggi che a loro volta si dimenticano di esser stati eletti dal popolo. Quindi legiferano per punire e penalizzare oltre misura. Questo non è giusto. L’ingiustizia burocratica ormai dilagante in Italia sta raggiungendo livelli pericolosissimi.

    Commento by roberto — 17 febbraio 2010 @ 19:48

  2. […] L’Ecopass viene pagato entro la fine del giorno successiva all’ingresso nel centro di Milano; ma per errore arriva la […]

    Pingback by Ecopass, sempre più infernale | Automobilista.it — 24 febbraio 2010 @ 07:30

  3. Io so solo che sono dovuto venire a Milano a lavorare e ora mi arrivano delle lettere verdi dove dei ladri vogliono RUBARMI i soldi che ho guadagnato.
    In pratica TUTTI i soldi che ho guadagnato in 8 ore al giorno.
    Questo perchè non ho capito che quel brutto albero colorato è il simbolo di una BANDA che quando passi di li VUOLE I TUOI SOLDI.
    Le cose vanno tenute sul semplice, come dicono i bambini.
    Sono i LADRI che le complicano.

    Commento by mark — 17 marzo 2010 @ 15:02

  4. […] l’Ecopass da sempre, e soprattutto le multe date con cartelli poco chiari, senza parlare dell’osceno vizio milanese di infliggere verbali a chi ha regolarmente versato il ticket. Ma per quanto riguarda questa […]

    Pingback by Ecopass, occhio ai titoli che t’illudono. Vedi il Corriere.it | Automobilista.it — 19 marzo 2010 @ 00:27

  5. agli autisti degli autobus turistici che arrivano a Milano
    con Euro 5 dicono che L’euro 5 non paga Ecopass,
    al 020202 ( tre telefonate) dicono che I bus turistici euro 5 non pagano ecopass)!!!!!!

    Commento by Marte — 28 aprile 2010 @ 19:24

  6. […] date a causa dei cartelli poco chiari? Uno scandalo. Dopodiché è stata la volta delle multe inviate nonostante un regolare pagamento del ticket, per via di malfunzionamenti del sistema […]

    Pingback by Ecopass: ora a essere disintegrato di multe è il proprietario di un’auto Euro 4 diesel senza filtro antiparticolato | Automobilista.it — 25 giugno 2010 @ 01:09

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.