OmniAuto.it

31 agosto 2010

Godimento estremo

Dura lex

Sul Resto del Carlino abbiamo scovato una notizia che ci fa godere da matti. Già il titolo è eccitante: Il nuovo Codice [inteso come Codice della strada] spegne metà degli autovelox. Il testo (autore, Gabriele Mignardi) è estasi per le nostre orecchie: “La Provincia [di Bologna] ha spento più della metà dei suoi autovelox. Da pochi giorni, per effetto dell’entrata in vigore delle nuove norme del Codice della strada, Palazzo Malvezzi ha infatti disattivato 15 delle 29 postazioni fisse di controllo che nel territorio provinciale sanzionano senza pietà i mezzi che superano i limiti di velocità”.

Secondo una prima valutazione del comando della Polizia Provinciale ben quindici di questi impianti fissi potrebbero infatti essere in contraddizione con quella nuova norma del Codice della strada che impone la distanza minima di un chilometro fra il segnale che indica il limite di velocità e la postazione delle apparecchiatura di controllo della velocità”.

E i 4.000.000 di euro incassati dall’amministrazione locale nel 2009? Vedremo cosa s’inventeranno.

di Ezio Notte @ 22:14


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. […] la gioia di Bologna, ecco Torino. Via torino.repubblica.it (Diego Longhin): “I filmati girati dalle 37 telecamere […]

    Pingback by Godiamo ancora di più | Automobilista.it — 31 agosto 2010 @ 22:26

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.