OmniAuto.it

7 novembre 2010

Gomme invernali: come la burocrazia rende invivibile l’esistenza dell’automobilista

Inferno catenato

Gli Enti locali (con un’ordinanza) possono imporre agli automobilisti di circolare con le gomme invernali. In alternativa, si possono portare le catene da neve a bordo; e questo a prescindere dalla presenza di neve sulla strada. Come fanno le amministrazioni locali a comunicare l’obbligo di circolare con gomme invernali o con catene a bordo (anche senza neve) attraverso i mezzi di comunicazione.

Problema 1. Io come faccio a sapere che c’è quest’obbligo? Servono i cartelli. Che il Regolamento del Codice della strada non prevede.

Problema 2. Gli Enti locali rimediano magari coi loro cartelli. Ma ci deve l’ordinanza su quei cartelli.

Problema 3. Prendi la multa perché non sapevi che su quelle strade c’è quell’obbligo: 80 euro circa. Puoi fare ricorso? Certo.

a) Guardi se ci sono i cartelli.

b) Verifichi che sui cartelli ci sia l’ordinanza.

c) Se non ci sono cartelli, lo scrivi nel ricorso. Il Giudice di pace dovrà crederti. Magari l’Ente locale si difenderà dicendo che i cartelli c’erano, eccome.

d) Paghi 33 euro di tassa sul ricorso. Magari quei soldi non li rivedrai mai più. Nessuno sa che fine fanno quei luridi quattrini.

e) Oppure fai ricorso al Prefetto. Accomodati, dice la burocrazia: se perdi, paghi il doppio, cioè 160 euro.

Diteci voi se questa è vita per l’automobilista italiano, massacrato dalla burocrazia.

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.