OmniAuto.it

20 dicembre 2012

Gomme invernali obbligatorie: buffonata italiana

Da paura

Prima fanno l’emendamento in Senato, poi approvano il Decreto convertendolo in Legge, quindi danno la possibilità ai gestori delle strade di imporre l’uso di gomme invernali (buttando le catene da neve nel gabinetto), costringendo le famiglie italiane a spendere un pacco di quattrini per mettersi in regola, e alla fine c’è la retromarcia, con un’altra norma successiva che annulla la norma precedente, che era frutto di un emendamento in Senato, che aveva modificato il Decreto, che non era stato cancellato perché mancava il tempo. La commissione Bilancio, nella legge di Stabilità che ora va all’esame dell’aula, potrebbe abrogare l’emendamento approvato con l’articolo 8 comma 9-quarter del Testo del Decreto legge 18 ottobre 2012, numero 179, coordinato con la Legge di conversione 17 dicembre 2012, numero 221.

Questi sono i politici in Italia. A questi signori viene data la sicurezza stradale in mano. Costoro fanno le leggi sulla Rc auto, intendono dimezzare i risarcimenti per le lesioni gravi, hanno annullato il colpo di frusta senza prove documentali (quando i dolori non si misurano, l’automobilista si fotte), hanno inventato la legge che impone il traporto di catene da neve nel baule senza che il Regolamento del Codice della starda preveda il cartello specifico, non sono stati in grado di spazzare via quei carrozzoni succhiasangue che si chiamano Province.

C’è da mettersi nelle mani nei capelli a pensare a cosa faranno dell’economia, dell’euro, a quali provvedimenti prenderanno contro la disoccupazione dilagante. Se s’imputtanano così tanto per una catena da neve, chissà che casini vengono fuori per cose più importanti. Paura.

di Ezio Notte @ 08:29


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.