OmniAuto.it

30 giugno 2010

Governo e Parlamento dimostrano grande attenzione verso il tema della sicurezza stradale? Mah…

Automobilista.it alza il ditino per dire la sua

Automobilista.it alza il ditino per dire la sua

Leggo sul giornale che, secondo il numero uno dell’Aci, Gelpi, “Governo e Parlamento dimostrano una grande attenzione verso il tema della sicurezza” (stradale, perché è di quello che si parla nell’intervista).

Mah… ci sia consentito di dissentire.

a) C’è un Disegno sulla sicurezza stradale che muore in Parlamento: il nuovo Codice della strada doveva arrivare a Pasqua 2009 e siamo ancora qui a pregare che venga approvato prima dell’esodo estivo 2010, per limitare il sangue sulle strade.

b) Autovelox, T-Red e altre mille telecamere vengono troppo spesso usati dagli Enti locali per fare cassa, anziché per migliorare la sicurezza stradale. E non ci pare che i politici a livello centrale intervengano.

c) C’è un ritardo nelle infrastrutture pauroso. Infatti, l’Italia non ha centrato l’obiettivo imposto dall’Unione europea di dimezzare i morti in 10 anni, dal 2000 al 2010.

foto flickr.com/photos/laffy4k

di Ezio Notte @ 00:01


2 commenti

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 2 Commenti

  1. se ne fregano della sicurezza. hanno cose + belle cui pensare: i viaggi, il mare, le vacenze…

    Commento by Mirco — 30 giugno 2010 @ 16:32

  2. […] mitico, leggendario, nuovo Codice della strada che tutti noi automobilisti attendiamo da Pasqua 2009, dopo essere stato rimandato, vivisezionato, modificato, emendato, rivisto e […]

    Pingback by Sfinimento da Codice della strada | Automobilista.it — 9 luglio 2010 @ 07:50

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.