OmniAuto.it

16 maggio 2011

Guidatore di bus con due mani impegnate. Asaps: da multare. Non sono d’accordo

Pronto, c'è una multa per chi telefona? No

Ricordate la vicenda del guidatore di bus filmato, a Roma, mentre guida coi gomiti? Le mani erano impegnate: reggevano ognuna un cellulare. Io ho subito detto che il divieto di telefonino stabilito dall’articolo 173 del Codice della strada non si può applicare: c’è l’eccezione per i conducenti dei veicoli adibiti al trasporto di persone in conto terzi.

Ma veniamo al passo successivo: il guidatore di bus può stare al volante con le mani impegnate dai telefonini? Mi devo attenere al Codice della strada, giacché per il buon senso la risposta è: no, non può. L’Asaps (amici Polstrada) dice: “Ovviamente non può impegnare però entrambe le mani per l’oggettiva condizione di pericolo che ne scaturirebbe. In questo caso, si applica normalmente la violazione prevista dall’articolo 169 del Codice della strada, che al primo comma stabilisce testualmente: ‘In tutti i veicoli il conducente deve avere la più ampia libertà di movimento per effettuare le manovre necessarie per la guida’. La sanzione prevista dal comma 10 è di 80 euro, con la decurtazione di un punto dalla patente”.

Mi spiace ma non sono d’accordo. Quell’articolo è generico. Se è per questo, allora anche chi armeggia con l’autoradio o con il navigatore è a rischio multa. E perfino chi fuma.

La verità è che il nostro Codice della strada, così vecchio e così trascurato dai politicanti, è talmente marcio da non prevedere neppure una regola per incastrare un guidatore di bus che sta al volante con due telefonini.

In cambio, però, il Codice della strada fa a pezzi gli automobilisti grazie agli autovelox, alle macchinette che scattano le foto sui semafori, e ai controlli elettronici, e alle strisce blu. Qui il Codice è durissimo e non dà scampo…

foto flickr.com/photos/sanberdoo

di Ezio Notte @ 22:46


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.