OmniAuto.it

22 dicembre 2011

I falsi preventivi Rca ci sono. Ma le Assicurazioni hanno il potere di rivalsa

Ma le Assicurazioni non sono enti di beneficenza...

Su Internet, in queste ore, c’è un copiaincolla feroce di una notizia di facile.it: in sostanza, tre persone su 100 che chiedono un preventivo Rca, barano. Sono di Napoli e dico di abitare ad Aosta. Sono in dodicesima classe e dico che sono in prima. Eccetera. Mi costruisco un profilo di rischio che fa meno paura. Così pago una Rca più bassa.

Sarà tutto vero. Non dubitiamo. Però c’è un aspetto della vicenda che nessuno racconta: le Assicurazioni possono rivalersi. In caso d’incidente, se ti beccano che hai falsato un documento, rimborsano il danneggiato; poi vengono da te e ti fanno un paiolo tanto. Hanno diritto a farsi ridare tutti i quattrini che han dato al danneggiato.

Va sempre e comunque ricordate chi è il più forte: l’Assicurazione. Alla fine della storia, la Compagnia vince. Questo i mass media se lo dimenticano spesso.

Situazione analoga per le truffe. È vero: specie al Sud, i colpi di frusta fasulli abbondano. Ma cosa fa la Compagnia? Paga. Invece, dovrebbe negare il rimborso a chi puzza di truffa lontano un anno luce; dovrebbe indagare. E invece no: loro alzano le tariffe Rca. E alla fine vincono. Capito?

di Ezio Notte @ 01:08


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.