OmniAuto.it

5 ottobre 2010

Il dosso fa da trampolino verso la morte? Segnalatelo

Come affrontare i dossi

La situazione delle strade nelle città italiane è assolutamente drammatica. Con queste piogge, e con l’asfalto così schifosamente conciato, le tariffe Rca sono destinate a salire ancora: ci saranno altri incidenti con lesioni fisiche, se non addirittura morti.

Notiamo che qualche Comune si sta lentamente specializzando: dossi rallentatori altissimi, tipo trampolino verso l’ignoto. Che magari tanto ingoto non è: può darsi che uno vada a finire dritto dritto in un sottopasso.

Ma qui sta il bello: il sottopasso è allagato, e devi scappare per non annegare. Crepandoci dentro con la tua macchina.

Sì perché quei maledetti cosi che chiamano dissuasori della velocità, utili a spaccare le vetture e a far cadere i motociclisti, stanno diventando gli amici della morte. Formano una coppia d’attacco niente male coi sottopassi allagati. Non trovate?

Le stesse amministrazioni condannano l’uso del Suv in città. Ma ormai sono gli unici veicoli che non vengono sballottati dai dossi e dalle buche: mezzi irrinunciabili nella giungla urbana!

Segnalateci nei commenti i dossi assassini. È ora che la finiscano di fare i loro porci comodi.

foto flickr.com/photos/dist0rtedwave

di Ezio Notte @ 22:57


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.