OmniAuto.it

14 marzo 2013

Illustrissimi signori dell’Antitrust, questa sentenza sulle Assicurazioni è per voi

Parole sante dei giudici

La Corte di giustizia boccia gli accordi tra assicuratori e riparatori perché anticoncorrenziali. Decidendo la causa C-32/11 Allianz Hungária Biztosító Zrt e a. / Gazdasági Versenyhivatal la Corte di Giustizia Europea ha stabilito, a tutela dei danneggiati-assicurati per la RC auto che gli accordi sui prezzi per la riparazione di veicoli assicurati conclusi tra le società di assicurazioni e le officine di riparazione hanno natura anticoncorrenziale. Ne consegue che tali accordi sono dunque vietati in quanto, per loro natura, risultino dannosi al buon funzionamento della normale concorrenza.

Davide Galli, presidente di Federcarrozzieri
, commenta la decisione della Corte: “Noi ci battiamo da sempre contro le imposizioni delle imprese assicurative che pretenderebbero di vietare agli automobilisti di far riparare i veicoli dal carrozziere di fiducia. Ora aspettiamo che anche in Italia l’Antitrust, al quale abbiamo indirizzato una memoria in merito alle stesse questioni, si attivi per evitare che le imprese assicuratrici possano, attraverso clausole contrattuali di dubbio valore, arrivare al risultato di controllare il mercato delle autoriparazioni, a scapito della qualità del lavoro e  a danno degli automobilisti”.

Appunto. Aveva invece lasciato l’amaro in bocca l’analisi dell’Antitrust sul mercato Rca, in cui sostanzialmente venivano riprese parecchie posizioni delle Assicurazioni, fra cui il risarcimento in forma specifica, che induce l’automobilista ad affidarsi al carrozziere della Compagnia. Così si fa cartello, altroché.

di Ezio Notte @ 22:47


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.