OmniAuto.it

21 giugno 2010

Indagini sul caro-tariffe Rc auto: Italia scatenata. Situazione drammatica

Rca in Italia: 007 a tutto spiano

Rca in Italia: 007 a tutto spiano

Secondo voi, esiste solo uno 007, il James Bond al servizio di Sua Maestà britannica per salvare il pianeta da psicopatici bombaroli? Se sì, vi sbagliate di grosso. Qui, nella terra del Sole e del mare, gli 007 abbondano. E noi di Automobilista.it ve lo dimostriamo.

Ci sono gli 007 dell’Autorità garante sulla concorrenza, che indagano sul caro-tariffe Rc auto. Sembrava che un’indagine bastasse e avanzasse. E invece no: siccome i neopatentati sono i più colpiti dalle assicurazioni, con cifre che raggiungono in alcuni casi l’importo di 7.000 euro, l’Isvap ha avviato un’indagine per capire se l’ipotesi si configuri come un tentativo di esclusione dell’obbligo a contrarre, cui per legge sono tenute le Imprese assicurative. Dopodiché, arrivano anche gli 007 del Senato, dove c’è una proposta di indagine conoscitiva sul settore dell’assicurazione delle auto.

Perché la situazione è drammatica.

a) Nel confrontare l’andamento dei prezzi europei nel corso degli ultimi 13 anni, in Italia si è registrato un incremento del 131% nel settore delle assicurazioni, contro il 16,5% della Francia, il 30% della Germania, il 67% della Spagna, il 78% del Regno Unito e del 35,3% della zona euro.

b) Un automobilista italiano ha pagato l’assicurazione quasi quattro volte di più di quello europeo.

c) Il ramo Rca si classifica primo in Europa per altri aspetti negativi. Il premio medio in Italia risulta il doppio rispetto alla Germania, alla Francia ed alla Spagna.

d) Anche considerando un periodo più ampio dal 2002 al 2009, l’andamento degli indici dei prezzi delle assicurazioni Rca mostra un bilancio cumulato che è pari a quasi il triplo della media europea (+17,9% contro il 7,1% dell’Ue).

e) Tra i fenomeni che devono preoccupare, l’aumento del numero dei non assicurati, oltre che dei contrassegni falsi e delle Compagnie fantasma, ovvero di quelle società che operano senza autorizzazione (dal 2002 ne sono state individuate 48). A conferma dell’aumento dell’evasione, c’è anche il dato riguardante il ricorso al Fondo per le vittime della strada, raddoppiato negli ultimi sette anni.

f) Napoli. Ogni 100 auto in circolazione tra capoluogo e provincia, oltre 16 incappano in media in un incidente. E le Assicurazioni fuggono da certe zone del Sud.

di Ezio Notte @ 00:01


1 commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 1 Commento

  1. […] susseguono le indagini in materia Rc auto, per via dei rincari continui. Ne parliamo con uno dei maggiori esperti di Rca […]

    Pingback by Stefano Mannacio: “Le indagini sulla Rc auto servono ad avallare ulteriori fregature” | Automobilista.it — 9 luglio 2010 @ 00:05

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.