OmniAuto.it

2 ottobre 2012

Io, automobilista bastardo, durante lo sciopero dei mezzi non dò passaggi a nessuno

Buona giornata, amici verdi

Sono anni che mi rompono le scatole con questa storia dell’automobilista inquinante, sporco, zozzo; mentre loro, quelli che vanno coi mezzi pubblici, sarebbero verdi e puliti. Io – lo schifoso – con la mia auto seminerei immondizia ovunque nell’aria; loro – i cristallini – coi loro mezzi pubblici farebbero del bene all’umanità. Per non parlare di chi va in bici: i santi sulla Terra e guai a chi li tocca. Poi magari rompono le balle al prossimo (e uccidono se stessi) fumando a più non posso; però intanto pensano di aver fatto il figurone di chi non inquina e andrà in Paradiso.

Ma, un bel giorno, questi amici, parenti, conoscenti verdi che usano i mezzi pubblici, si ritrovano appiedati dallo sciopero. E allora eccoli supplicare un passaggio in auto. Per andare in centro.

Tu guarda questi zozzi che vogliono sporcare il mondo andando in macchina: non si vergognano? Che schifo l’auto, il Suv, orrore e disgusto.

Ebbene, la mia risposta è semplice: fottetevi, io il passaggio non ve lo do nemmeno se pregate in turco. Sul mio Suv (temperatura perfetta, massimo comfort, musica, profumo di pelle) questi mendicanti pseudoverdi non ce li faccio salire. Andate in bici, coi pattini, a piedi. Siate verdi e buoni con il globo terracqueo. Io, intanto, vi saluto dal mio lurido Suv.

di Ezio Notte @ 00:36


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.