OmniAuto.it

2 maggio 2011

Io do l’auto a te, tu ti fai di alcol e droga per me

Ragazzi, non riducetevi così

Leggo distrattamente qua e là che le confische per alcol e droga sono diminuite. Sarà. Ma seguite il mio ragionamento.

Se io guido la mia auto e mi beccano con oltre 1,5 grammi di alcol per litro di sangue, la macchina viene confiscata. Addio, passa nelle mani dello Stato. Norma condivisibile.

Invece, se io guido l’auto di Tizio, e mi beccano con oltre 1,5 grammi di alcol per litro di sangue, la macchina non viene confiscata. La legge ha un senso: tutela Tizio che mi ha prestato l’auto. Per il legislatore, non si può dare addosso a Tizio per il solo fatto che mi ha prestato l’auto. Magari Tizio non sapeva che sono un ubriacone o un tossico.

Quello che la legge non può distinguere è fra la buona fede di Tizio che mi ha prestato l’auto, e la “furbizia” di altri due personaggi, che chiamerò Caio e Sempronio.

Caio con la propria auto e Sempronio con la propria auto vanno in discoteca. Bevono e si drogano e, come bastardi vigliacchi, salgono in auto e tornano a casa. In quel momento, Caio e Sempronio sono due potenziali assassini. Ma la “furbata” sta qui: Caio fa guidare la propria auto a Sempronio; Sempronio fa guidare la propria auto a Caio. Risultato: se la Polizia li ferma, niente confisca dell’auto, né a uno né all’altro.

Sta a vedere che qualcuno fa il “furbetto”… Che ne dite?

foto flickr.com/photos/anuncio

di Ezio Notte @ 23:05


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.