OmniAuto.it

13 luglio 2010

Io Guido con Prudenza. Ma il Comune Asfalta con Letizia?

Anche la strada rovinata fa divertire da morire

Anche la strada rovinata fa divertire da morire

In attesa del nuovo Codice della strada, ci arriva il comunicato sulla settima edizione di “Guido con Prudenza”, progetto promosso dalla Fondazione Ania per la sicurezza stradale – la onlus delle Assicurazioni – e dalla Polizia stradale, in collaborazione con il Silb-Fipe (Imprese di Intrattenimento da ballo e di spettacolo). L’obiettivo è contrastare le stragi del sabato sera. Per un mese, nei weekend dal 16 luglio al 14 agosto, presso la riviera romagnola, il litorale romano, la Versilia e il litorale barese il progetto è volto a promuovere la figura del “guidatore designato”, una pratica molto conosciuta tra i giovani dei Paesi del Nord Europa. Un tizio non berrà di sera e accompagnerà tutti gli amichetti a casa, ubriachi e tossici inclusi. In più, sulle strade saranno intensificati i controlli della Polizia stradale. Qui altre informazioni.

Impossibile criticare un progetto del genere. Anche il nome è simpatico: Guido con Prudenza, dove Prudenza può essere una bella ragazza che ti accompagna.

C’è un però. Ci piacerebbe assistere anche alla creazione d’un altro tipo di progetto: Asfalto con Letizia. I Comuni, sotto l’occhio vigile di inflessibili controllori, si impegnano a investire i proventi delle multe per il rifacimento delle strade. Basta stipendi d’oro o consulenze di platino. Tutti i soldi per l’asfalto.

Ci rendiamo conto che, con il petrolio alle stelle e la crisi, asfaltare costa. Ma così non si può andare avanti: le città sono piene di buche. È un attentato continuo. Coraggio, chi crea il progetto Asfalto con Letizia?

di Ezio Notte @ 00:01


Nessun commento

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI Nessun Commento

Per ora ancora nessun commento.

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.