OmniAuto.it

23 agosto 2011

Ipt alle stelle. E quel povero Cristo senza una lira che compra un’auto usata viene massacrato

Automobilista: un micetto in mano ai politici

Il Governo picchia duro. Salirà l’Ipt, Imposta provinciale di trascrizione, per chi compra un’auto nuova o usata. Se la macchina non è un’utilitaria (sotto i 53 kW l’Ipt non cresce). Pagheremo fra i 3,5 e i 4,6 euro a kiloWatt.

È una vergogna. Succede che se un tizio non ha una lira vuole comprare una macchina usata grande perché serve alla famiglia, pagherà una Ipt così tosta da raggiungere il prezzo della vettura stessa.

Bel modo di rilanciare l’economia del Paese, bel modo di favorire lo sviluppo del settore automotive. Questa è peggio del danno biologico dimezzato.

Leggete il Decreto sull’Ipt: “La soppressione della misura della tariffa per gli atti soggetti ad IVA di cui all’articolo 17, comma 6, del decreto legislativo 6 maggio 2011, n. 68, nella tabella allegata al decreto ministeriale 27 novembre 1998, n. 435, recante ‘Regolamento recante norme di attuazione dell’articolo 56, comma 11, del D.Lgs. 15 dicembre 1997, n. 446, per la determinazione delle misure dell’imposta provinciale di trascrizione’, ha efficacia a decorrere dalla data di entrata in vigore della legge  di conversione del presente decreto, anche in assenza del decreto del Ministro dell’economia e delle finanze di cui al citato articolo 17, comma 6, del decreto legislativo n. 68 del 2011. Per tali atti soggetti ad IVA, le misure dell’imposta provinciale di trascrizione sono pertanto determinate secondo quanto previsto per gli atti non soggetti ad IVA. Le province, a decorrere dalla medesima data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, percepiscono le somme dell’imposta provinciale di  trascrizione conseguentemente loro spettanti”.

foto flickr.com/photos/jilbean3

di Ezio Notte @ 00:46


2 commenti

È possibile seguire tutte le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.


QUI 2 Commenti

  1. salve la scrivente ha una agenzia di pratiche automobilistiche,confermando quanto da voi gia’ detto, e concordando tutto, aggiungo l’ulteriore assurdità, caso tipo; un soggetto che ha acquistato il 29 luglio del 2011 una autovettura di 235 kw pagata 3500 euro da un commerciante che emette fattura, lo stesso pensava di pagare il passaggio 320 euro mentre ora se ne trova da pagare oltre 1000.
    è vero che berlusconi ha detto di non aumentare le tasse ….dirette …perche le tasse indirette le ha aumentate tutte ….ahahhaha viva l’italia

    Commento by PAOLO PAGNONI — 15 settembre 2011 @ 19:09

  2. Grazie per il tuo contributo interessante!

    Commento by Ezio Notte — 15 settembre 2011 @ 22:00

RSS feed dei Commenti su questo post.



Ci scusiamo, i commenti sono al momento chiusi.